Quantcast
facebook rss

Test sierologici,
la Cri dei Sibillini parte mercoledì

CORONAVIRUS - Tra i sette comuni montani di competenza del comitato è stato scelto quello di Force. L'adesione per ora è alta e sfiora il 95%. Si va avanti fino al 9 giugno
...

La Croce Rossa Italiana Comitato dei Sibillini è impegnata nel progetto nazionale Istat, in collaborazione l’Asur, nelle indagini sierologiche anti Covid. Dei sette comuni dell’area montana delle province di Ascoli e Fermo dove opera la Cri Sibillini, dall’istituto di statistica è stato scelto solo quello di Force per il campionamento. Quindi sono stati contattati 52 cittadini forcesi da un operatore volontario della Cri Sibillini. Molto alta l’adesione, su base volontaria, che ha raggiunto circa il 95%.

La presidente Corbelli con un volontario

«Un risultato ottimo – sottolinea la presidente Cri Sibillini Valeria Corbelli – grazie soprattutto al sindaco di Force Curti che ha fatto una capillare opera di sensibilizzazione nei confronti dei cittadini prescelti per la campionatura».

I prelievi partiranno mercoledì 3 giugno e proseguiranno venerdì 5 e martedì 9 giugno. Ci sarà una postazione mobile della Cri posizionata in una zona del paese, con un equipaggio composto da un infermiere e due volontari a supporto. Le provette con i prelievi sierologici saranno poi consegnate entro il tardo pomeriggio della stessa giornata all’ospedale regionale di Ancona.

La Cri Sibillini inoltre sta dando supporto al comitato di Ascoli, tramite il call center unico, per i contatti sempre relativi a questa indagine statistica. Intanto continuano le attività come il “Pronto Farmaco” e “Pronto Spesa”. Impegno particolarmente intenso nel periodo di chiusura a casa per la pandemia e che ora sta continuando specialmente per le persone più anziane e quelle sole che non hanno molte possibilità di spostamenti per acquistare beni di prima necessità e medicine. I volontari su richiesta li portano a casa. Per questo servizio nel periodo clou della pandemia erano stati aggiunti anche 15 ragazzi di Comunanza volontari temporanei i quali prossimamente potranno fare il corso base completo di volontariato.

«Questo periodo di chiusura in casa forzata – rimarca Corbelli – ci ha dato la possibilità di conoscere più a fondo le necessità sociali di questo territorio, con tutte le fragilità ed i bisogni». Riguardo la formazione i corsi per ora sono solo online, in attesa di fare incontri anche in piccoli gruppi per la pratica. Rimane sempre funzionate la doppia ambulanza attrezzata Covid per intervenire in qualsiasi emergenza riguardante persone contagiate dal virus, mentre è stata riconsegnata l’ambulanza data in prestito all’ospedale di Fermo dedicata per il trasporto malati corona virus tra pronto soccorso e reparto appositamente allestito.

Intanto proseguono le fasi per arrivare all’inizio dei lavori di realizzazione del nuovo Centro Polifunzionale che nascerà a Comunanza su finanziamento e ad opera della Cri nazionale, che sarà sede del comitato dei Sibillini della Croce Rossa e della Protezione Civile locale. L’importo complessivo dell’appalto ammonta a 1.188.823 euro. In aggiunta il completamento funzionale avverrà anche grazie all’intervento economico della Fondazione Carisap, nell’ambito del progetto “Masterplan Terremoto”, che permetterà d’implementare alcune attività sociosanitarie con le risorse necessarie per il pieno funzionamento della struttura. Già completata invece l’elisuperficie a fianco per il funzionamento h 24.

Covid, continuano i test sierologici: ad oggi hanno detto sì in 48




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X