Quantcast
facebook rss

«No a 20 operatori dell’Area Vasta 5
al Covid Hospital di Civitanova»,
scontro tra sindacati e Storti

SANITA' - Il ritorno alla normalità negli ospedali di San Benedetto e di Ascoli andrà a finire a giugno. Giorgio Cipollini (Cisl): «Per carenza di personale non si riescono a programmare le ferie estive. Rischio chiusura per alcuni reparti». Preoccupa anche l'organizzazione dei "percorsi grigi" nei Pronto soccorso per verificare se il malato è positivo al Coronavirus
...

Sale la tensione tra organizzazioni sindacali della Sanità picena (Cgil, Cisl, Uil, Nursind Up e Rsu) e Asur.

Nadia Storti direttore dell’Asur

Ha portato a ben poco, se non ad una panoramica generale, l’atteso confronto di oggi, oltre tre ore, con il direttore generale dell’Asur Nadia Storti.

Quest’ultima, preso atto della tante richieste e rimostranze, oltre all’impegno di migliorare le relazioni sindacali (punto centrale delle lamentele dei sindacati) ha dato appuntamento a mercoledì prossimo per l’esame di singoli punti.

Oggetto dello scontro anche il personale, volontario in una prima scrematura, da individuare obbligatoriamente in base ad alcuni parametri successivamente, da destinare al Covid Hospital di Civitanova.

Quanto “sangue” dovrebbe donare l’Area Vasta 5?

Venti dipendenti: 6 medici e 14 non medici. Nel dettaglio: due anestesisti rianimatori, un cardiologo, un pneumologo, un radiologo e un fisiatra, 9 infermieri, 2 oss, 2 tsrm (tecnico sanitario di radiologia medica)  e un fisioterapista.

E su questo punto, come su altri per la verità, i sindacati sono pronti ad opporsi tenacemente.

«Come si fa – commenta Giorgio Cipollini della Cisl – a sottrarre personale all’Area Vsta 5 dove già esiste una evidentissima carenza di personale? Non è minimamente proponibile. Ad oggi non c’è alcuna programmazione delle ferie estive proprio per carenza di personale e ci è stato anche  detto che addirittura alcuni servizi rischiano la chiusura nel caso ci fossero richieste di congedi straordinari. Il personale è insufficiente da sempre».

Il Pronto Soccorso del “Mazzoni” di Ascoli

«Chiediamo – continua il rappresentante della Cisl – un radicale cambiamento delle relazioni sindacali. Spesso ci vengono sottoposte problematiche marginali dimenticando quelle più importanti».

Nel corso dell’affollato incontro (in videoconferenza) le organizzazioni dei lavoratori della Sanità hanno anche chiesto, conclusa l’emergenza Covis-19, l’immediato ritorno alla normalità dell’ospedale “Madonna del Soccorso” di San Benedetto e del “Mazzoni” di Ascoli.

Da quanto emerso andrà sicuramente a finire a giugno in particolare per San Benedetto dove tutta la struttura dovrà essere completamente sanificata dalle condutture al tetto.

Il Pronto Soccorso del “Madonna del Soccorso”

In entrambi i Pronto Soccorso degli ospedali del Piceno dovranno anche essere previsti dei “percorsi grigi” nei quali indirizzare al suo arrivo il paziente  per verificare se è positivo al Covid-19 per poi  sottoporlo a tutti gli esami e le cure del caso.

Tutto questo comporterà inevitabilmente tempo.

Insomma i sindacati sono anche preoccupati per i tempi dell’organizzazione di questi “percorsi grigi” che rischiano di far slittare il ritorno all’attività pre Covid-19.

Il commento amaro di Giorgio Cipollini: «Abbiamo posto sul tavolo tanti problemi per i quali attendiamo una risposta. La verità però è che ci rendiamo sempre più conto che l’autonomia decisionale del direttore generale dell’Asur è molto limitata e ogni decisione ricade sulla politica ovvero la Giunta regionale. La burocrazia, l’accentramento e le rigidità sono aumentate invece di diminuire.

La verità è che nella distribuzione delle risorse il Nord delle Marche è sempre privilegiato. Non c’è una distribuzione uniforme. Ancora non si riescono a distribuire al personale i fondi ordinari del 2019  tanto meno quelli straordinari».

fdm

Sanità, i fondi per il personale bloccati Cgil, Cisl e Uil: ultimatum all’Asur

Area Vasta 5, Rsu a confronto con la Storti: chiesta un’equa ripartizione dei 6 milioni per il personale



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X