Quantcast
facebook rss

Omicidio Lettieri, dopo lo zio
nei guai anche il nipote: è stato fermato

ASCOLI - Il 17enne era presente venerdì sera in Via delle Stelle dove è avvenuto l'accoltellamento mortale di Franco Lettieri. Insieme a Petre Lambru deve rispondere di concorso in omicidio volontario
...

Rua Flavia Guiderocchi, la strada percorsa da Lettieri ferito prima di morire

Il nipote di Petre Lambru, il rumeno 57enne che deve rispondere di omicidio volontario e che si trova da venerdì notte nel carcere ascolano del Marino accusato di aver inferto le coltellate mortali il 56 ex collaboratore di giustizia campano Franco Lettieri, è indagato anche per lui per lo stesso reato mosso dalla Procura di Ascoli nei confronti dello zio, che alla luce degli ultimi fatti diventa “concorso in omicidio volontario”.

Nei confronti del 17enne, che oggi ha raccontato la sua versione dei fatti ai Carabinieri, è stato disposto il fermo e il giovane è stato trasferito in una “casa protetta”.

Il nipote di Lambru era la terza persona presente venerdì sera nei pressi di Via della Stelle, dove è avvenuta la lite conclusasi poi con l’accoltellamento e quindi la morte di Lettieri accasciatosi al suolo in una pozza di sangue in Via dei Soderini.

Il quadro era chiaro fin da subito, ma ora i contorni sono più nitidi e la palla passa nelle mani della Procura e dei legali di Petre Lambru e del nipote.

Confermato l’interrogatorio di garanzia di Petre Lambru previsto domani lunedì 18 gennaio in carcere.

L’omicidio di Franco Lettieri: per Petre Lambru interrogatorio di garanzia nel carcere del Marino

La morte di Franco Lettieri, accusa di omicidio volontario per il 57enne Petre Lambru

Lettieri viveva in città da 5 anni, aveva sposato un’ascolana Si cerca il movente (Tutte le foto)

Accoltellato a morte: arrestato il presunto aggressore: è un muratore rumeno sposato e padre di tre figli

Accoltellato a morte in pieno centro ad Ascoli: ma è riuscito a fare il nome degli aggressori

 



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X