facebook rss

Vaccinazioni agli over 80, Acquaroli:
«Marche prima regione a terminare»

EMERGENZA CORONAVIRUS - Il governatore Acquaroli lo annuncia durante una trasmissione televisiva, ma in realtà, dati del ministero alla mano, si tratta solo della prima dose. Nella categoria “Altro” figurano ben 142.670 somministrazioni
vaccini-19-aprile

I dati delle Marche aggiornati a oggi sul sito del ministero

di Federica Nardi

«Le Marche sono la prima regione a concludere la vaccinazione per gli over 80».

Lo ha detto il governatore Francesco Acquaroli durante una trasmissione televisiva dove ha fatto il punto dei primi sei mesi di mandato in Regione.

CentroVaccinale_Piediripa_FF-10-1-325x217

Francesco Acquaroli

«Abbiamo finito con gli over 80, siamo abbastanza avanti con gli over 70, disabili e vulnerabili. Ma le graduatorie e le classifiche ci interessano poco – ha aggiunto Acquaroli -. Ci interessa mettere in sicurezza il prima possibile la più ampia fascia di popolazione sperando di arrivare gradualmente a delle aperture stabili che consentano alle categorie, al nostro territorio di prendere una boccata d’ossigeno».

Il target degli over 80 nelle Marche, che ha iniziato la campagna vaccinale a fine dicembre, era di 133.000 persone che quindi, afferma Acquaroli, sono state tutte vaccinate. Il vaccino comporta però due dosi e al momento, nel sito del governo, le dosi somministrate sono 154.722, il che vuol dire o che sono stati vaccinati completamente (prima dose e richiamo) circa 77.000 over 80 (cioè la metà del target) o, più probabilmente che tutti o quasi hanno ricevuto la prima dose e solo una minima parte anche la seconda.

A guardare inoltre i dati regionali, disponibili sempre aggiornati sul sito del ministero, nelle Marche sono state vaccinate ben 142.670 persone nella famigerata categoria “Altro”, che non comprende tutte le altre  (operatori socio sanitari, personale non sanitario, ospiti in strutture residenziali, over 80, forze armate, personale scolastico) ma non è ancora chiaro a quali target si riferisca. Comunque, sotto il profilo dell’efficienza, la nostra regione per quanto in difficoltà con la copertura vaccinale a causa delle poche dosi disponibili come nel resto del Paese, si è dimostrata comunque da subito in grado di somministrarle velocemente. A oggi, sempre dati del ministero, sulle 468.750 dosi consegnate, le Marche ne hanno somministrato il 90,1%. Anche se adesso, con la direttiva arrivata ieri da parte del commissario Francesco Paolo Figliuolo, bisognerà tenere in stock il 20% delle dosi come richiami, il che rallenterà per ovvie ragioni la somministrazione delle prossime prime dosi.

Altri dati sulle vaccinazioni nelle Marche: le donne hanno ricevuto 244.633 somministrazioni, gli uomini 177.762. La fascia d’età più vaccinata è quella degli 80-89 (142.327 dosi), a seguire quella 70-79 con 63.491 somministrazioni e la 50-59 con 53.348 somministrazioni. In ordine decrescente troviamo la fascia 60-69 (44.661 dosi), la 40-49 (40.386 dosi), la over 90 (32.195), la 30-39 (27.262 somministrazioni), la 20-29 (18.079 dosi) e infine la 16-19 (646 somministrazioni).

Schermata-2021-04-19-alle-13.43.49

 




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X