Quantcast
facebook rss

Ospedali del Piceno,
visite dei parenti
ai ricoverati: «Si riparte da lunedì»

SANITA' - Lo annuncia il direttore del presidio unico ospedaliero dell'Area Vasta 5, Giancarlo Viviani. Ecco le regole da rispettare. Nel frattempo è tornata in funzione la Pneumologia del "Mazzoni", ma per ora accorpata a Medicina per permettere al personale di smaltire le ferie 
...

Giancarlo Viviani

 

di Maria Nerina Galiè

 

Non si può dire che il Piceno sia fuori dalla pandemia. Ma a poco a poco si stanno allentano le restrizioni che hanno messo a dura prova la popolazione in tutti i settori della vita sociale.

Uno degli aspetti più duri da accettare è stata l’impossibilità di fare visita ai parenti ricoverati.

Ma da lunedì 28 giugno gli ospedali del Piceno riaprono ai visitatori. Ovviamente con tutte le precauzioni del caso.

A spiegarle è il dottor Giancarlo Viviani, direttore del presidio unico ospedaliero dell’Area Vasta 5.

«Gli ingressi saranno contingentati. Ogni stanza potrà avere un solo visitatore. Se ci sono più pazienti per camera, i parenti entreranno a turno, uno alla volta e potranno restare per massimo 15 minuti.

Inoltre – aggiunge il direttore – i visitatori dovranno esibire il green pass Covid, con la vaccinazione a ciclo completo. Non basta aver fatto una sola dose.

Chi non è vaccinato, dovrà sottoporsi al tampone strumentale molecolare rapido. Il tempo di attesa dell’esito è di massimo un’ora e mezza».

Nel frattempo, negli ospedali vuoti da Covid del “Mazzoni” di Ascoli e del “Madonna del Soccorso” di San Benedetto, la situazione sta tornando alla normalità.

Ad Ascoli già dalla scorsa settimana è tornata operativa la Pneumologia.

«Per adesso – precisa il dottor Viviani – Pneumologia è accorpata a Medicina, con 12 posti letto per ciascun reparto.

Questa misura si è resa necessaria per permettere a medici, infermieri e oss, impegnati per mesi nella Pneumo Covid, di smaltire le ferie». 

 

 



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X