Quantcast
facebook rss

Caso sosta, Ameli (Pd):
«Ci guadagna solo la Saba»

ASCOLI - Il capogruppo dem interviene dopo l'incontro con i residenti di Campo Parignano: «Perché i posti a pagamento solo in quel quartiere? Ci sono motivazioni politiche?». Plauso alla Lega per la proposta sugli impianti sportivi nei parchi
...

 

«Che ne pensano i commercianti e i residenti del centro storico della trasformazione in blu dei posti gialli o a disco orario con mezz’ora di sosta gratuita? Erano comodi per fare acquisti veloci ed anche io ne ho spesso approfittato per lasciarci l’auto. Alla faccia del sostegno al commercio del centro storico dove spunteranno oltre 100 nuovi posti a pagamento, ma nessuno ancora se ne rende conto. In totale saranno 820 stalli compresi quelli di Campo Parignano».

Francesco Ameli

E’ l’accusa che arriva dal capogruppo del Pd, Francesco Ameli, sul caso della modifica della convenzione per la sosta (leggi l’articolo).

«Su Campo Parignano -continua Ameli- il sindaco dovrebbe chiedere conto ai suoi alleati Celani e Castelli. Al primo perché ha previsto i posti blu, mentre al secondo perché non li ha attivati. Non vorrei che dietro la scelta di questo quartiere ci siano motivazioni motivazioni politiche ed anche nell’incontro con i residenti c’è stato una sorta di scaricabarile (leggi l’articolo). Non comprendo inoltre il fatto che la Saba non dovrà più pagare il canone sui nuovi posti auto e il prezzo di riacquisto sia fissato dal gestore stesso in base ad un accordo condotto in solitaria dal sindaco senza i partiti. Siamo orgogliosi di non fare parte di questo agglomerato politico che va da Fioravanti alla Acciarri, Latini, Antonini, Castelli e Celani».

Ameli interviene anche su altri due temi.

«Sul mattatoio e sull’annuncio del sindaco in merito ai fondi (leggi l’articolo) -afferma- al momento mi risulta che la Regione Marche debba emanare un bando per un contributo pari a 400mila euro e non 700mila come annunciato. Si tratta poi fondi previsti dalla legge “omnibus” del consiglio regionale sui cui gli assessori come Castelli possono fare ben poco. Voglio invece plaudire -conclude- all’intervento della Lega sulla necessità di impianti per lo sport all’aperto nei parchi cittadini. Avevo già presentato una proposta in merito che spero possa essere sostenuta a sostegno anche delle associazioni e delle palestre impegnate in attività all’aperto all’insegna di un nuovo stile di vita».

rp


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X