Quantcast
facebook rss

Terremoto: si procede alla conta dei danni, scuole quasi tutte riaperte ma l’attenzione resta alta

SISMA - Il presidente della Regione Marche Francesco Acquaroli dopo la riunione del Centro Operativo Regionale: «La situazione si sta normalizzando, circolazione ferroviaria e viabilità stradale regolari. Da una prima stima, i danni riguardare in prevalenza i beni storici e architettonici»
...

 

«La situazione sta tornando alla normalità. Le scuole da domani (venerdì 11 novembre, ndr), effettuati i sopralluoghi, saranno quasi tutte aperte. La circolazione ferroviaria e la viabilità stradale sono regolari. Continuano le verifiche di agibilità sugli edifici pubblici e privati. Stiamo procedendo alla conta dei danni che, da un primo esame, sembrano riguardare in prevalenza i beni storici e architettonici. Dobbiamo effettuare in breve tempo una valutazione precisa per poter procedere ad una corretta interlocuzione con la Protezione Civile nazionale e il Governo».

 

Lo ha detto oggi pomeriggio, giovedì 10 novembre, il presidente della Regione Marche, Francesco Acquaroli, dopo aver presieduto la riunione del Centro Operativo Regionale (Cor) a seguito dell’evento sismico di ieri. Presenti in collegamento anche l’assessore alla Protezione civile, Stefano Aguzzi, e i rappresentanti di Prefetture, Province, Comuni, Anas, Ferrovie, Forze dell’ordine, Vigili del fuoco e Sistema operativo delle emergenze. Domani, venerdì, si farà un altro punto della situazione.

 

Nuova scossa di terremoto di magnitudo 4.0

Terremoto in Adriatico, il sindaco-geologo Stangoni: «Fenomeno da monitorare, la faglia del 2016 è in fase di esaurimento»

Terremoto, forte scossa in Adriatico: scuole chiuse a San Benedetto, Grottammare e Cupra ma domani si torna in aula (Video e foto)

 

«Il terremoto più forte in questa zona dal 1930, ora gli after shock»

Terremoto, riunione tecnico-operativa ad Ancona: solo danni lievi, ma l’allerta resta massima


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X