facebook rss

Migliorano i due dirigenti dell’Arengo
Fioravanti: «Ci ho parlato, stanno bene»

ASCOLI - Il sindaco giudica responsabile il comportamento dei concittadini durante l'inizio della fase 2. «Consiglio a tutti di portare la mascherina all'aperto anche se è obbligatoria solo al chiuso». Ecocentro Monini: da lunedì apertura mattino e pomeriggio. Rimborso per gli abbonamenti dei trasporti scolastici

Continuano a migliorare le condizioni dei due dipendenti del Comune, due figure apicali, ricoverati nell’ospedale di San Benedetto. Il sindaco Marco Fioravanti questa sera, durante la sua diretta informativa sulla situazione Coronavirus (nella prossima settimana tornerà all’Arengo), ha detto di aver parlato con i due.

Il sindaco di Ascoli Marco Fioravanti

«Mi hanno rassicurato sulle loro condizioni. Stanno bene», ha detto. I due, tra i primi ad essere stati contagiati dal Coronovirus, si trovano nel reparto di semi intensiva del “Madonna del Soccorso”.  Il sindaco ha rinnovato naturalmente gli auguri. Attualmente nella provincia di Ascoli i positivi, stralciando i guariti, sono 106 con due persone che al primo tampone sono risultate negative. Dati molto confortanti  nella speranza che la fase 2 non crei una nuova impennata.

Fioravanti ha dato un giudizio positivo sul comportamento degli ascolani a tre giorni dall’inizio della fase 2. «C’è stato un atteggiamento responsabile  anche se non sono mancate le segnalazioni di mancato rispetto delle regole -spiega-. Ma è normale. Bisogna continuare a fare attenzione. Consiglio a tutti di portare la mascherina anche all’aperto pur se obbligatoria solo al chiuso. E’ fondamentale mantenere la distanza. Gli effetti sui contagi di questo Fase 2 li vedremo tra due settimane».

Il virus non è ancora sconfitto

Il primo cittadino ha confermato di aver sollecitato gli organi competenti affinché sia consentito di superare il confine tra regione e regione, Marche-Abruzzo nel caso nostro, a chi abita in città limitrofe.  «Siamo in attesa – aggiunge – che il Governo emani i provvedimenti per venire incontro, sugli affitti, a quelle attività che in questi mesi non hanno potuto lavorare».

Ecocentro Monini, dove si sono verificate lunghe file: da lunedì sarà aperto sia al mattino sia al pomeriggio. «Non recatevi lì in massa», l’invito del sindaco che sul tema Tari ha ripetuto che è in attesa di disposizioni dal Governo. La prima rata per il momento è stata spostata a fine luglio. Verranno rimborsati gi abbonamenti per il trasporto degli studenti. Infine Fioravanti ha detto che si sta lavorando su come organizzare cultura e turismo ma in questi settori si aspettano gli indirizzi del Governo.

f.d.m.




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X