facebook rss

Tre positivi al Covid
escono dall’Hotel House:
fermati dai poliziotti
Gli aggiornamenti del Gores

CORONAVIRUS - Nel megacondominio di Porto Recanati sono 17 i positivi. Lì anche i due nuovi delle ultime 24 ore. Polizia e Carabinieri presidiano la zona. Nessun decesso nelle Marche. Nel Piceno scendono i casi in isolamento. Ecco i dati completi
Print Friendly, PDF & Email

covid-hotel-house-amicucci-carabinieri-porto-recanati-FDM-5-650x488

Ancora due nuovi casi positivi al Coronavirus oggi, 26 giugno, nelle Marche.

E tutti e due su 44 tamponi processati nel percorso Hotel House dove il numero dei contagiati è arrivato a 17. Lo ha detto il Gores nel quotidiano aggiornamento (vedi tabella blu sotto).

Nel Piceno continua a scendere il numero delle persone in isolamento. Sono ora 17 con solo due sintomatici (vedi tabella gialla sotto).

E nessun decesso nelle ultime 24 ore nella regione (vedi tabella arancio sotto).

In un quadro sempre più rassicurante all’Hotel House invece la situazione rischia di diventare allarmante, anche alla luce di quanto accaduto oggi.

Tre residenti dell’Hotel House, positivi al Coronavirus, sono usciti di casa per andare a comprare l’acqua: sorpresi dai poliziotti sono stati riaccompagnati nelle loro abitazioni.

Nel palazzone di Porto Recanati alle 17 le persone contagiate è prescritto che debbano restare a casa.

Invece sono già stati segnalati diversi episodi di persone che escono di casa violando la quarantena.

L’ultimo questa mattina. All’interno del mega condominio i poliziotti in uno dei piani più alti hanno intercettato sul pianerottolo tre i residenti.

Chiesti i motivi per cui si trovassero fuori dalle loro abitazioni, hanno risposto che stavano uscendo per comprare alcune bottiglie.

Con le dovute precauzioni, i poliziotti hanno riaccompagnato immediatamente i tre nelle loro case.

Poi li hanno riforniti di acqua.

I tre residenti hanno ringraziato i poliziotti e sono stati ammoniti a restare ognuno nella propria abitazione.

I poliziotti della Questura di Macerata insieme ai carabinieri sono in servizio al mega condominio, dopo i primi casi accertati di Covid, per svolgere controlli sia all’esterno dello stabile che al suo interno dove, per ogni evenienza, vengono mantenuti costanti contatti sia con il personale addetto alla portineria sia con i residenti stessi.

Clicca per l’immagine completa

Clicca per ingrandire l’immagine

Clicca per ingrandire l’immagine




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X