facebook rss

Dati Bankitalia, Acquaroli attacca:
«Fallimento della sinistra
su lavoro e imprese»

IL CANDIDATO governatore del centrodestra commenta il report sull'economia regionale, che vede le Marche come una delle regioni più colpite dall'emergenza Covid: «È necessaria una svolta, un cambiamento radicale delle politiche regionali»
acquaroli-1-325x244

Francesco Acquaroli

«I dati diffusi da Bankitalia confermano il fallimento della sinistra nelle politiche di sostegno alle imprese e al lavoro».

Così Francesco Acquaroli, deputato di FdI e candidato governatore del centrodestra, commenta il report sull’economia regionale diffuso da Bankitalia che vede le Marche come la regione più colpita dagli effetti economici del Covid19, con un calo di fatturato di oltre il 25%, superiore alla media nazionale, il 43% degli addetti sospesi, e il crollo del Pil.

«Le imprese, in ogni settore – aggiunge Acquaroli – sono state lasciate sole ad affrontare una crisi gravissima. Serviva liquidità immediata alle aziende per compensare cali di fatturato drammatici. Invece il governo regionale di sinistra ha tardato colpevolmente ad attivarsi, impostando una manovra economica solo dopo molti mesi dall’inizio del virus, con bandi aperti solo in queste settimane. Poi si è imbarcato in procedure burocratiche e farraginose che ancora non producono effetti concreti, come confermano i dati di Bankitalia. È necessaria una svolta, un cambiamento radicale delle politiche regionali, in termini di visione e concretezza operativa, per rilanciare un nuovo e reale progetto di difesa attiva e sviluppo dell’economia marchigiana. Le imprese sono il cuore pulsante dell’economia e della società regionale: non possono rimanere sole».

Il lockdown colpisce duro nelle Marche più che altrove Crolla il fatturato: -25%




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X