Quantcast
facebook rss

Covid e infortuni sul lavoro,
il bilancio della Cisl:
«Impatto pesante»

EMERGENZA CORONAVIRUS - L'analisi del sindacato sulla base dei dati Inail: «Nelle Marche picco a marzo del 2020 ma l'aumento di dicembre (+ 23,7%) preoccupa»
...

«Dai dati Inail si evince chiaramente come la crisi pandemica abbia colpito pesantemente i professionisti della sanità marchigiana, con particolare riferimento ad infermieri ed operatori socio-sanitari. Marzo è stato il mese più critico per gli infortuni (oltre un terzo del totale) ma subito dopo vi sono i mesi di novembre e dicembre a dimostrazione di come anche la seconda fase pandemica abbia colpito pesantemente».

Ad analizzare i dati del 2020 è la Fp Cisl Marche per voce del segretario Luca Talevi, che traccia i contorni di un bilancio definito “pesante” e ribadisce l’impegno in prima linea del sindacato.

«Eccetto il mese di marzo, la media regionale degli infortuni Covid era in linea con quella nazionale, ma dicembre ha registrato un picco di infortuni  (+ 23,7%) rispetto a novembre che molto probabilmente si ripeterà anche nei mesi di gennaio e febbraio 2021 precedenti all’avvio della vaccinazione agli operatori sanitari -continua Talevi-. Complessivamente nel 2020 sono state 2.821 le denunce complessive di infortuni da Covid e tra queste ben 1.992 pari al 70,6% del totale sono donne rispetto agli 829 uomini pari al 29,4% del totale».

«Il 45,8% degli infortuni Covid totali riguarda il settore sanità ed assistenza sociale, e tra questi i lavoratori più colpiti sono infermieri, per una percentuale elevatissima dell’88%, ed operatori socio sanitari operanti soprattutto nella sanità pubblica ma anche nella sanita privata oltre che nelle strutture socio assistenziali -è la conclusione-.
Da rilevare come siano in aumento percentuale anche gli infortuni Covid riguardanti gli agenti di polizia municipale operanti quotidianamente nel territorio».




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X