facebook rss

Stop a un secondo lotto Astrazeneca,
sequestri dei Nas in tutta Italia

CORONAVIRUS - Il decreto emesso dalla procura di Biella dopo la morte di un docente 58enne poche ore dopo la somministrazione. Indagini in corso. La Regione Marche l’aveva già bloccato ieri in via precauzionale

 

vaccini-nas

Un altro lotto Astrazeneca ritirato in Italia.

I carabinieri dei Nas stanno procedendo, su tutto il territorio nazionale, all’esecuzione di un decreto di sequestro emesso dalla Procura di Biella, relativo al lotto ABV5811.

Ieri la Regione Marche l’aveva già sospeso dopo che un docente 58enne è morto proprio nel Biellese poche ore dopo la somministrazione

Le attività dei Nas sono in corso di svolgimento in tutti gli hub di distribuzione e i centri di vaccinazione dove sono stati consegnati complessivamente 393.600 dosi, al fine di porre a vincolo i quantitativi non ancora somministrati e presenti in giacenza.

«L’attività di sequestro – spiegano i Nas – per la quale allo stato non vi è alcuna correlazione diretta con i caso di decessi segnalati, viene svolta in via cautelativa al fine di procedere alle opportune analisi cliniche per confutare la pericolosità del farmaco».

Le indagini, affidate al Nas di Torino, sono dirette dal sostituto procuratore Paola Francesca Ranieri della Procura di Biella sotto il coordinamento del procuratore Teresa Angela Camelio.

Vaccino AstraZeneca, la Regione: «Sostituito un lotto a titolo precauzionale»

 




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X