facebook rss

Caos Samb, nuova asta
dal notaio Caserta
lunedì 24 maggio

SERIE C - Lo ha deciso il giudice Francesca Calagna dopo un pomeriggio di fibrillazione. Parla l'avvocato Acronzio, legale di Baram Dae Kim: «Con la nuova asta, il mio assistito farà di tutto per aggiudicarsi l'azienda»

 

Il Tribunale di Ascoli

di Benedetto Marinangeli

Dopo una mattinata ed un pomeriggio carico di tensioni ecco che dal Tribunale di Ascoli è arrivata una buona notizia. È stata infatti fissata a lunedì 24 maggio, nel pomeriggio, dal giudice Francesca Calagna, sempre presso lo studio del notaio Pietro Caserta, la seconda asta fallimentare per l’acquisizione del complesso aziendale della Samb. La prima asta che si è tenuta questa mattina, mercoledì 19 maggio, è andata deserta.

Il motivo? Il gruppo di Baram Dae Kim, invece di presentare l’assegno circolare non trasferibile di 100mila euro richiesto dal bando ha messo sul tavolo del notaio Pietro Caserta una contabile di bonifico che arrivava dall’estero e non poteva essere verificato. L’offerta, quindi, è stata ritenuta irricevibile. La notizia della nuova asta sarà ufficiale domani in quanto la cancelleria del Tribunale di Ascoli al momento è chiusa.

Intanto su tutta la questione interviene l’avvocato Fabrizio Acronzio, legale di Baram Dae Kim che questa mattina era stato sostituito dall’ avvocato Carlo Arfè che fa parte del suo studio.

«Il mio cliente – dice l’avvocato Acronzio – ha fatto tutto quello che era nelle sue possibilità, tenuto conto dei tempi ristretti dati dagli organi della procedura fallimentare. Ieri è stato acceso un conto corrente presso Banca Intesa di San Benedetto intestato alla società. Ieri stesso Baram Dae Kim ha fatto un bonifico di 103.000 euro sullo stesso conto corrente. Purtroppo per le ore 11 di oggi il bonifico non risultava però ancora accreditato. È questa l’unica ragione per la quale si è deciso di inserire nell’offerta di acquisto la contabile del bonifico, che però è stata ritenuta insufficiente. Quindi se sarà indetta una nuova gara Kim parteciperà con la sua nuova società e farà di tutto per aggiudicarsi l’azienda».

A questo punto non resta che attendere lunedì prossimo con la speranza che questa volta ci sia la classica fumata bianca che permetta alla Samb di avere ancora una continuità nel calcio professionistico. Una volta acquisita all’asta, comunque, la nuova proprietà dovrà preparare tutta la documentazione per la nuova affiliazione e, soprattutto, predisporre il quantum finanziario per il pagamento del debito sportivo. Il tutto entro il 5 giugno.




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X