Quantcast
facebook rss

Elezioni, il capogruppo
Lollobrigida (FdI) in visita al porto:
«Necessario un assessorato al Mare»

SAN BENEDETTO - Il rappresentante di Fratelli d’Italia alla Camera ha fatto tappa alla banchina Malfizia per incontrare di persona pescatori e lavoratori del settore e discutere insieme delle prospettive future. Sul voto del 3 e 4 ottobre: «Lista straordinaria, vogliamo essere il perno della coalizione Piunti»
...

 

di Federico Ameli

 

Le elezioni sono sempre più vicine e, come da copione, a San Benedetto i grandi protagonisti della politica nazionale si danno il cambio nel tirare la volata dell’uno e dell’altro candidato sindaco. Dopo l’incontro domenicale con Matteo Salvini e in attesa dell’ex premier Giuseppe Conte – il cui arrivo è in programma nel pomeriggio di giovedì 16 settembre – questa volta tocca al capogruppo di Fratelli d’Italia alla Camera, Francesco Lollobrigida, sbarcare in citta per sostenere la candidatura di Pasqualino Piunti.

Nella sua visita sambenedettese, il rappresentante di Fratelli d’Italia alla Camera, nonché ex assessore ai Porti della Regione Lazio, ha fatto tappa alla banchina Malfizia per incontrare di persona pescatori e lavoratori del porto e discutere insieme delle prospettive future di rilancio di un settore fondamentale per l’intera economia cittadina.

Pasqualino Piunti, Francesco Lollobrigida, Lucia Albano e Andrea Assenti

«Frequento San Benedetto da quando sono nato – esordisce Lollobrigida -. Fratelli d’Italia vuole rappresentare chi sta dalla parte delle imprese, del lavoro, dei più deboli, perché dare lavoro significa combattere la povertà e i disagi sociali. In questo senso, la giunta Acquaroli ha già dato un segno di cambiamento, tornando a parlare con la gente e ascoltando le criticità del territorio».

Secondo il capogruppo di Fratelli d’Italia, dal dialogo con i lavoratori del porto sarebbero emersi alcuni interessanti spunti di riflessione che andranno con tutta probabilità a integrare il programma dei meloniani per la città. A questo proposito, tra le varie proposte della squadra coordinata da Luigi Cava spicca senza dubbio l’istituzione di un assessorato al Mare, in modo da seguire più da vicino le istanze di quello che, come ribadito più volte, rappresenta un vero e proprio sistema nell’economia del territorio.

«Mi ha molto colpito – conferma Lollobrigida – l’atteggiamento dei rappresentanti del mondo della pesca, che si rifiutano di pensare esclusivamente ai loro interessi dimostrando piuttosto una visione più ampia, che guardi anche alla cantieristica e alla tutela non solo nell’ottica del porto di San Benedetto, ma nell’ambito di un sistema portuale regionale e nazionale.

Lucia Albano e Andrea Assenti

È necessario dar vita a una vera e propria cabina del mare, mettendo insieme tutte le professionalità e le figure che gravitano attorno al porto per ragionare insieme su come far convergere i legittimi interessi di ciascuno in una pianificazione complessiva di sviluppo».

Ad accompagnare il capogruppo nel corso della visita anche il consigliere regionale Andrea Assenti, l’onorevole Lucia Albano e un buon numero di candidati alla prossima tornata elettorale.

«Per queste elezioni – prosegue Lollobrigida – Fratelli d’Italia si propone di rappresentare il perno della coalizione a sostegno di Pasqualino Piunti, anche alla luce della qualità dei candidati attratti in un partito credibile come il nostro. Possiamo contare su una lista straordinaria, fatta di uomini e donne molto capaci, che credo potranno confermare l’ottimo risultato delle ultime elezioni regionali».

Dello stesso avviso anche la collega alla Camera Lucia Albano. «Abbiamo una lista importante e ricca di professionisti e rappresentanti della nostra città – sostiene la deputata -. Il mare è una delle risorse più importanti della nostra nazione: la blue economy costituisce un asse portante della nostra economia e anche a livello locale è necessario investire e curare tutto ciò che ha a che fare con il sistema porto, a partire dalla marineria fino ad arrivare alla cantieristica e al resto della filiera».

«È una giornata molto importante per San Benedetto – è Assenti a tirare le somme -. Voglio fare un plauso alla giunta Acquaroli, che dopo tanti anni ha portato a casa un risultato storico e ormai insperato: 18,5 milioni di euro per il dragaggio e l’elettrificazione della banchina del porto, con un intervento massiccio che partirà tra marzo e aprile 2022. In questo modo si darà lustro a una città e a un territorio che purtroppo è stato troppo a lungo abbandonato a sé stesso e che, invece, ha bisogno di attenzioni continue per poter essere, finalmente, padroni a casa nostra».

 

Per il porto di San Benedetto 18,5 milioni Assenti: «Grande lavoro di squadra» Ospedale: «Subito un progetto di fattibilità»




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X