Quantcast
facebook rss

Angiulli rescinde con la Triestina
e torna alla Samb,
Presi i baby Miruku, Fabretti, Bruno e Amoruso

SERIE D - Il centrocampista milanese ha chiuso il rapporto con la formazione alabardata ed è pronto a vestire la maglia rossoblù. Potrà scendere in campo solo dopo il 22 ottobre. Il diesse Sabbadini completa il parco degli under. La squadra partirà per Roma domani mattina ma è ancora in attesa della sentenza del Tar sul rinvio del match con il Trastevere
...

di Benedetto Marinangeli

Federico Angiulli torna alla Samb. Il centrocampista milanese ha rescisso questa mattina il contratto annuale firmato lo scorso 27 settembre con la Triestina. Stasera sarà in città. Successivamente si legherà di nuovo al club del Riviera delle Palme lasciato di fatto per un solo mese.

Il ritorno di Angiulli

A Trieste il 29enne centrocampista milanese ha collezionato 3 presenze (2 da titolare): l’ultima il 22 settembre sul campo della Juventus Under 23. Per questo motivo, da regolamento, non potrà scendere in campo con la maglia rossoblù in serie D prima di un mese e cioè prima del 22 ottobre.

Un ritorno di grande spessore tecnico, sicuramente un lusso per la serie D. Si parla tanto della scomparsa dei calciatori bandiera, di chi si lega anima e cuore ad un club. Quello che ha fatto Federico Angiulli è la dimostrazione che basta poco per unirsi visceralmente ad una città. Un comportamento del genere in un mondo dove il Dio denaro la fa da padrone e dove i procuratori spingono per fare guadagnare il massimo ai propri assistiti e conseguentemente anche a loro ecco Angiulli che va controcorrente.

Il ritorno a San Benedetto è un atto d’amore verso i colori rossoblù. A livello economico andrà a prendere molto meno di ciò che incassava a Trieste e questo fatto la dice tutta sulla decisione presa dal centrocampista milanese. Con Angiulli il centrocampo rossoblù acquisisce maggiore spessore.

Il tandem con Lulli è sicuramente di categoria superiore e saprà anche essere utile per la crescita dei giovani che debbono scendere obbligatoriamente in campo. E proprio sugli under che si sono incentrate le ultime operazioni di mercato della Samb. Il club rossoblù ha ufficializzato gli arrivi di due 2002. Il primo è l’esterno difensivo Joreldo Miruku che nella passata stagione ha vestito la maglia del Città S.Agata formazione di Militello, in Sicilia, militante nel girone I della serie D. 12 le presenze.

Patron Renzi

E poi ecco Simone Fabretti esterno offensivo nello scorso campionato nell’ Under 19 del Bologna. Ha firmato anche il portiere classe 2003 Francesco Bruno. Arriva in rossoblù a titolo temporaneo dall’ Udinese. Ed infine ecco il centrocampista Alessio Amoruso sempre classe 2003 in prestito dal Siena. Ventuno presenze ed un gol nella passata stagione al Fasano in serie D.

Intanto la Samb è nell’imbarazzante situazione, a poche ore dalla partita, di non sapere ancora se giocherà o meno. Si fa attendere, infatti, la sentenza del Tar del Lazio, dopo il ricorso presentato dalla Samb di Roberto Renzi per chiedere il rinvio dell’esordio dei rossoblù in campionato, da calendario domani mercoledì 29, alle 15 sul campo del Trastevere.

Nel dubbio la squadra di Massimo Donati partirà comunque per Roma domani mattina. Nel caso in cui si giochi è possibile che il tecnico rossoblù decida di aggregare uno o due giovani della formazione Juniores. Intanto la Lega Nazionale Dilettanti ha comunque designato l’arbitro dell’incontro. Sarà Edoardo Mazzoni di Prato a dirigere Trastevere-Samb.

 

 

 

 

 

 




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X