Quantcast
facebook rss

La Samb regolarmente
iscritta in Serie D,
Roberto Renzi regolarizza
le ultime pendenze

SERIE D - Oggi l'immobiliarista romano ha versato i 50.000 euro per l'iscrizione al campionato e i 143.000 relativi al residuo degli stipendi dei calciatori della passata stagione. Domenica sera Massimo Donati torna a San Benedetto. Antonio Recchi sempre in pole per il ruolo di direttore sportivo
...

 

di Benedetto Marinangeli

 

La A.S. Sambenedettese iscritta al campionato di Serie D. Se da Roberto Renzi non arrivano notizie ufficiali  in tal senso, dalla sede della Lnd a Roma fanno sapere che la partecipazione del club rossoblù al massimo campionato dilettantistico nazionale è una pura formalità.

Oggi, giovedì 16 settembre, entro le ore 13, infatti, come da accordi presi nella giornata di ieri, l’immobiliarista romano ha provveduto a versare i 50.000 euro per l’iscrizione e i 143.000 euro relativi al residuo degli stipendi che i calciatori della passata stagione si erano decurtati nel caso in cui la Samb fosse rimasta in Serie C.

Negli uffici della Lnd  stanno mettendo a punto le norme che il sodalizio del Riviera delle Palme dovrà seguire per la costruzione della nuova squadra e soprattutto per avere un minimo di tempo  per la preparazione fisico-atletica.

Il campionato dei rossoblù potrebbe iniziare il prossimo 10 ottobre con il derby contro il Porto d’Ascoli, o addirittura slittare al 17 per la trasferta di Nereto. Tutte le gare rinviate verranno recuperate con turni infrasettimanali, così come il match di Coppa Italia con il Chieti.

Renzi però dovrà costruire una squadra ex novo. Se per quanto riguarda gli over non ci dovrebbero essere particolari problemi visto il gran numero di calciatori svincolati, fondamentale sarà la scelta degli under (2000-2001-2002-2003) per i quali ne sono obbligatori quatto in campo. In tal senso la Samb potrebbe trovare delle difficoltà, a meno che Renzi non abbia già allacciato contatti con club professionistici.

Il tecnico sarà Massimo Donati che domenica sera sarà di nuovo a San Benedetto dopo avere commentato l’ultima gara del campionato di Serie A per “Dazn”. E’ ancora vuota la casella del direttore sportivo. Sandro Porchia sembra essere fuori gioco, mentre salgono le quotazioni dell’ ex Anconitana Antonio Recchi.

Nei giorni scorsi era uscito fuori anche il nome di Peppe Manari ex diesse del Novara, ma soprattutto indimenticato numero dieci della Samb dei primi anni novanta. Manari, però ha smentito l’indiscrezione anche perchè l’unico contatto avuto è stato quello con il gruppo degli imprenditori della U.S. Sambenedettese.

Non resta, quindi, che attendere le dichiarazioni di Roberto Renzi che dovrà fare estrema chiarezza su tutto ciò che è accaduto in questi ultimi mesi in casa rossoblù, per riconquistare una piazza delusa ed arrabbiata.



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X