facebook rss

Mezzina, avanzano i lavori
ma restano pericolo incidenti e incuria

OFFIDA - E’ stata anche ridisegnata la provvisoria segnaletica di colore giallo, ma di buche e crepe sull’asfalto e delle erbacce non se ne occupa nessuno. Rilevatori di velocità: tutto tace

La nuova segnaletica sulla Mezzina

foto e testo di Simone Corradetti

A Offida, ma non solo, continua a tenere banco le condizioni in cui versa la strada provinciale Mezzina, ormai (purtroppo) famigerata arteria macchiata di sangue dopo numerosi e gravi incidenti, anche mortali. Il 7 febbraio tre auto furono coinvolte in un terribile sinistro in contrada Lava e perse la vita il dottor Valerio Cicconi, medico dell’ospedale “Mazzoni” di Ascoli. Dopo diversi incidenti, per fortuna di lieve entità, il 10 agosto il drammatico schianto tra la moto guidata da Mario Ciabattoni e un mezzo pesante che costò la vita al commercialista di Castorano, originario di Offida. Pochi giorni fa, il 28 settembre, lo scontro a Villa Valentino tra la moto condotta da un 25enne di Offida (poi ricoverato in ospedale) e un’automobile fuoristrada. Le polemiche non possono non concentrarsi sulla mancata installazione dei rilevatori di velocità, ma anche su controlli da parte delle forze dell’ordine.

Sulla Mezzina, comunque, qualcosa di positivo comincia anche a vedersi. Si tratta dei lavori relativi al terzo lotto che sono finalmente ripartiti. E’ stata disegnata la provvisoria (di colore giallo) segnaletica orizzontale, anche se il manto stradale è ancora pieno di buche e crepe. Il cantiere ha ripreso l’attività, ma restano non poche perplessità su un’arteria per diversi aspetti “dimenticata”, sebbene molto trafficata a tutte le ore. Si attende come la manna dal cielo l’arrivo di addetti della Provincia per il taglio della vegetazione che sta ormai invadendo la strada.

Tra il 2009 e il 2010 numerosi sindaci della vallata del Tronto scesero in strada per protestare contro la chiusura della Mezzina durante i lavori di ammodernamento (primo e secondo lotto), perché auto e mezzi pesanti erano costretti a percorrere la Provinciale Collecchio, stretta, piena di curve e quindi molto pericolosa. In molti, allora, si chiedono: perché non manifestare ora?

Provinciale Mezzina, ancora un incidente e nessuno interviene

Mezzina, i lavori sono ripartiti ma resta la pericolosità della strada

Provinciale Mezzina: lavori fermi, nessuno interviene

Mezzina, strada da incubo: non si può restare in silenzio

Mezzina, la strada della morte Con la moto si schianta contro un camion: perde la vita il commercialista Mario Ciabattoni di 58 anni

Mezzina, arrivano 11 milioni per ammodernare la viabilità

Strada Mezzina, l’annuncio di Massa: «A luglio riparte il cantiere»

Provinciale Mezzina, la strada della morte: una petizione per renderla più sicura

La tragedia di Offida La morte del dottor Valerio Cicconi esige una spiegazione Si profila l’omicidio stradale

Tragedia sulla Mezzina Si schiantano tre auto: muore Valerio Cicconi medico dell’Ospedale “Mazzoni”

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X