facebook rss

Coronavirus, Mancini testimonial
dell’appello #stiamoacasa
(Il video)

EMERGENZA - «E’ importantissimo, non ci sono più posti negli ospedali» dice l'allenatore della Nazionale di calcio in un messaggio video postato sui social che è diventato virale

Il ct Roberto Mancini

di Talita Frezzi

In un corso Matteotti di Jesi pressoché deserto, con serrande abbassate e poche, sporadiche persone che camminano veloci, si staglia la figura nota del commissario tecnico della Nazionale di calcio Roberto Mancini, jesino doc. Il mister è tornato nella sua città natale e proprio dal centro, cuore della città, lancia un appello ai ragazzi facendosi portavoce – con il suo importante ruolo sportivo – di un messaggio che in poco tempo è già diventato virale, rimbalzato sui social e sulla pagina del Comune di Jesi. «Questo video per dire a tutti quanti di stare a casa e soprattutto ai ragazzi – dice mister Mancini – state a casa e tutelate la vostra salute e la salute dei vostri cari. E’ importantissimo, non ci sono più posti negli ospedali, state a casa, è importante, grazie». Poche parole, ma incisive che arrivano ai giovani e giovanissimi tifosi molto prima di tutte le ordinanze e di tutti i messaggi istituzionali sparati su tv e giornali. Se lo dice il mister jesino, conviene ascoltarlo. «Roberto Mancini è venuto in centro per lanciare un appello ai nostri ragazzi», si legge nel commento sulla pagina Instagram del Comune di Jesi. Un post condiviso e rimbalzato su tutti i canali social, che vede Mancini testimonial diretto di quella che sta nascendo spontaneamente come una campagna nazionale con l’hashtag #stiamoacasa per fermare la diffusione del virus.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X