facebook rss

Il medico di base
si cambia al telefono:
con l’emergenza si fa così

EMERGENZA - Servizio attivo da lunedì 16 marzo e valido solo per determinati casi. Effettuati tamponi a chi è entrato in contatto con il secondo positivo di Ascoli e presentava sintomi 

L’esterno dell’ufficio Anagrafe assistiti dell’ospedale “Mazzoni” di Ascoli

E’ più che mai necessario in questo periodo evitare di recarsi negli ospedali, anche per sbrigare questioni burocratiche come il cambio del medico di medicina generale che normalmente va fatto presso l’Anagrafe assistiti. A tal proposito la direzione di Area Vasta 5 ha disposto, in via eccezionale e limitatamente al periodo emergenziale, la possibilità di scelta del medico tramite contatto telefonico o telematico.

Il servizio sarà attivo da lunedì 16 marzo 2020 e per procedere è necessario fornire i dati di un documento di riconoscimento valido e il proprio codice fiscale.

Per la sede di Ascoli, raggiungibile anche via mail all’indirizzo anagrafica.ap@sanita.marche.it,  i numeri a cui rivolgersi sono 0736.358476 – 0736.358078.

Per la sede di San Benedetto ci sono la mail eleonora.pulcini@sanita.marche.it ed i numeri 0735.793612 – 0735.793625 – 0735.793626.

Per entrambi i distretti i contatti telefonici rispondono dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle ore 12,30, il martedì e il giovedì dalle 15 alle 17.

Le operazioni di scelta del medico di medicina generale o del pediatra di libera scelta attraverso la procedura telefonica sono per le sostituzioni dei dottori Piero Fede e Carmen Attorre, che cesseranno dal servizio il 1 aprile 2020; per i ragazzi che compiono 14 anni e quindi devono lasciare il pediatra; per gli assistiti che hanno effettuato il cambio di residenza interno all’Area Vasta 5; per gli assistiti provenienti da altre Aree Vaste della Regione Marche; per gli assistiti che sono stati autorizzati ad effettuare una scelta in deroga; per la prima iscrizione dei neonati.

L’ospedale “Mazzoni”

L’utilizzo della modalità telefonica per cambio del medico non è possibile in tutti gli  altri casi.

In caso di scadenza entro il 3 aprile 2020, l’assistenza sanitaria è prorogata d’ufficio fino al 3 maggio 2020 salvo ulteriori proroghe. I beneficiari rimangono iscritti con il medico che li ha già in carico.

 

AGGIORNAMENTO SUI CASI POSITIVI – A tutt’oggi 13 marzo sono due i casi positivi di Coronavirus all’interno del territorio dell’Area Vasta 5, entrambi ad Ascoli. Mentre il primo, un uomo di 64 anni, è assistito a domicilio dal medico di medicina generale e dal personale Adi, il secondo di 55 anni, dirigente del Comune di Ascoli, è ricoverato all’ospedale “Madonna del Soccorso” di San Benedetto del Tronto. E’ stata attivata la procedura per la somministrazione dei tamponi a tutti coloro che hanno avuto contatti con il secondo caso e che presentavano dei sintomi.



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X