Quantcast
facebook rss

Chiuso il reparto Covid
al “Madonna del Soccorso”,
Milani: «Piena operatività il 15 giugno»

EMERGENZA - Mancano solo le parti relative alla Chirurgia, in corso di sanificazione a livello di condutture. Ecco i reparti che devono ancora aspettare qualche giorno. L'aggiornamento del Gore nel Piceno e nelle Marche
...

Cesare Milani, direttore di Area Vasta 5 e Tiziana Principi, direttore del Dea e primario del reparto Rianimazione dell’ospedale “Madonna del Soccorso”

Continuano le buone notizie per il Piceno sul fronte Coronavirus.

Mancano, all’appello per essere dichiarate guarite, solo 4 persone di cui 2 in attesa del secondo tampone di conferma. Quindi vicinissimi alla meta, oggi, 5 giugno. Lo conferma il servizio Igiene e Sanità pubblica dell’Area Vasta 5.

Il Gores, nel consueto aggiornamento (vedi tabella gialla sotto), riferisce ancora un giorno con zero nuovi contagi nella provincia di Ascoli.

Il Tricolore esposto dalle forze dell’ordine per ringraziare il personale sanitario impegnato nella lotta al Coronavirus

Nello stesso tempo il reparto Covid del “Madonna del Soccorso” di San Benedetto, che già da domenica non aveva più pazienti Covid, ha dimesso anche i due ultimi ex Covid (sono nella lungodegenza ordinaria).

«L’ospedale è ormai tornato alla piena operatività – ha commentato Cesare Milani, direttore di Area Vasta 5 – mancano solo le parti relative alla Chirurgia. Abbiamo appaltato la sanificazione ad una ditta specializzata che provvederà alla pulizia di tutte le condutture e delle canalizzazioni.

Il lavoro dovrebbe essere completato entro il 15 giugno.

Questo implica che da quella data saranno utilizzabili le sale operatorie e potranno tornare anche il Punto Nascita e l’Ortopedia, che adesso ha solo l’ambulatorio».

La porta del reparto Rianimazione del “Madonna del Soccorso” di San Benedetto

Entro il 15 giugno tornerà operativo anche il Centro Trasfusionale.

Nel frattempo il reparto Rianimazione, diretto dalla dottoressa Tiziana Principi, quello che è stato più degli altri in prima fila nella cura dei pazienti Covid più gravi e l’ultimo a liberarsi, ha già recuperato 4 posti di terapia intensiva, di cui 2 già occupati.

Gli altri 6 saranno pronti da mercoledì 10 giugno, quindi prima del ritorno a pieno ritmo – sempre secondo il piani di Area Vasta 5 – dell’attività chirurgica della settimana successiva.

Nelle Marche, nelle ultime 24 ore, sono stati due soli i positivi su 1.354 tamponi esaminati. E sono uno della provincia di Pesaro Urbino e uno di Macerata (vedi tabella blu sotto).

Due anche i decessi, una donna di 95 anni e un uomo di 57, entrambi del Pesarese e con patologie pregresse (vedi tabella arancione sotto)

m.n.g.

Clicca per ingrandire l’immagine

Clicca per ingrandire l’immagine

 

Clicca per ingrandire l’immagine




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X