Quantcast
facebook rss

Covid, la mappa dei contagi nel Piceno:
ecco i comuni più colpiti

EMERGENZA CORONAVIRUS - Spiccano Monteprandone (79 casi su 12.800 abitanti) ma ancor di più Cupra Marittima (62 casi su 5.500 abitanti), Comunanza (21 casi su 3.000 abitanti) ed Acquasanta (19 casi su 2.600 abitanti). A San Benedetto quasi 40 contagiati in meno nel giro di una settimana. L'aggiornamento completo della Regione Marche
...

Foto d’archivio

E’ Ascoli il Comune della provincia che, dai dati aggiornati ad oggi 31 gennaio dalla Regione Marche, registra il numero più alto di persone positive al Coronavirus. Sono 218 i contagiati (domenica 24 gennaio erano 209) e 385 in quarantena. Scende a 170 positivi San Benedetto (una settimana fa erano 206) con 235 quarantene (leggi qui).

Il dato, per entrambi i centri piceni, spicca sugli altri relativi ai Comuni che hanno un minor numero di abitanti.

Proprio per questo non possono passare inosservati i 79 positivi (e 123 quarantene) di Monteprandone su 12.800 abitanti e, ancor di più, i 62 positivi (con 71 quarantene) a Cupra Marittima su 5.400 abitanti.

I sindaci, pur accogliendo a braccia aperte il rientro in zona gialla dalla mezzanotte di oggi, raccomandano massima attenzione e rigoroso rispetto delle regole.

E’ bufera invece ad Acquasanta tra il sindaco Sante Stangoni, che nel giro di una settimana ha assistito ad un’impennata di casi (erano arrivati a 24 su 2.600 abitanti, oggi ne sono registrati 19 con 64 quarantene), ed alcuni ragazzi che si sono sentiti additati come “untori” e responsabili del focolaio. In tre hanno inviato una diffida al primo cittadino.

Tanti i casi a Comunanza: 21 su 3.000 residenti.
Grottammare conta 38 casi, Monsampolo 37, Castel di Lama 32, Offida 29, Folignano 26, Spinetoli 23, Ripatransone 19, Maltignano ed Acquaviva 15, Montefiore 11, Cossignano 9, Colli del Tronto 8, Castignano e Force 7.
Zero contagiati ad Arquata, Montegallo, Palmiano, Roccafluvione e Rotella.
Tutti gli altri hanno positivi in numero inferiore a 5.


Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X