facebook rss

Rientro a scuola,
trasporto potenziato
e più controlli alle fermate

ASCOLI - L'intesa nell'incontro in Prefettura in video conferenza. Erano presenti le istituzioni, i dirigenti dell'Usr e i responsabili di Start e Trenitalia

Studenti alla fermata del pullman (foto d’archivio)

Più corse di autobus e treni e maggiori controlli alle fermate. E’ l’impegno dei responsabili del servizio trasporto e delle istituzioni in vista del rientro a scuola, domani 7 aprile, emerso nell’incontro di oggi in Prefettura, in videoconferenza e presieduto da Gaetano Tuffariello, vice prefetto vicario di Ascoli.

Alla riunione hanno preso parte l’assessore regionale ai Trasporti (leggi qui), il dirigente all’assessorato regionale all’Istruzione, il direttore generale dell’Ufficio Scolastico regionale ed il dirigente provinciale, il direttore della Motorizzazione Civile, il rappresentante della Provincia ed i sindaci dei comuni dove sono presenti gli istituti scolastici superiori.

C’erano anche i responsabili dell’azienda di trasporto locale, la Start spa ed il direttore regionale Marche di Trenitalia.

Al centro dell’incontro i ritorno sui banchi, al 50%, degli studenti delle superiori. All’esito del dibattito i partecipanti hanno convenuto di riattivare il “Documento Operativo per il raccordo tra gli orari di inizio e termine delle attività didattiche e gli orari dei servizi di trasporto pubblico locale, urbano ed extraurbano” già adottato nel mese di dicembre dello scorso anno, con risultati positivi, in occasione della riapertura delle scuole avvenuta nel mese di gennaio e nuovamente sospesa nel mese di febbraio.
In tale sede i direttori della Start e di Trenitalia Marche hanno confermato il potenziamento dei servizi di trasporto e dei controlli a bordo dei mezzi secondo le modalità già definite nel citato documento, manifestando nel contempo ampia disponibilità a fronteggiare eventuali ulteriori necessità che dovessero emergere.
Le Polizie locali e le forze dell’ordine saranno impegnate nel controllo delle fermate degli autobus e delle aree antistanti gli istituti scolastici per evitare che si creino assembramenti, soprattutto al termine delle lezioni scolastiche.



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X