facebook rss

“Ferrovia Salaria”,
pure Monteprandone dice sì

IL CONSIGLIO COMUNALE ha approvato all’unanimità l’ordine del giorno in cui si ratifica l'adesione al Manifesta lanciato per al realizzazione del collegamento ferroviario tra il Piceno e Roma. Le impressioni del sindaco Loggi

Il Consiglio comunale, nella seduta del 29 aprile, ha approvato all’unanimità l’ordine del giorno con cui aderisce al  “Manifesto per la Ferrovia Salaria”.

Il Consiglio comunale di Monteprandone

Accogliendo l’invito del sindaco di Ascoli Fioravanti, del comitato e delle varie associazioni che da anni si adoperano affinché il progetto venga alla luce, anche Monteprandone con l’adozione di questo atto partecipa ad un’azione condivisa con altri enti, istituzioni e associazioni per chiedere al Governo di impegnarsi fattivamente per realizzazione del collegamento ferroviario tra il Piceno e Roma

«Realizzare un’infrastruttura come questa è indispensabile per il nostro territorio sotto diversi aspetti: economici, ambientali, turistico e culturali – spiega il sindaco Sergio Loggi-. Il trasporto ferroviario è la scelta di mobilità che più tutela l’ambiente. Se pensiamo che, nel solo territorio di Monteprandone, sulla via Salaria transitano migliaia di veicoli al giorno, comprendiamo i vantaggi che la mobilità su rotaia può portare in termini ambientali e di riduzione delle emissioni di Co2».

«Dall’Adriatico al Tirreno, attraversando borghi storici e città d’arte, tra le bellezze di due parchi nazionali, alla scoperta delle eccellenze enogastronomiche, la Ferrovia Salaria riuscirebbe ad unire territori ricchi di storia, cultura e natura, offrendo ai turisti un nuovo modo di viaggiare -continua il sindaco-. E, infine, molti dei territori interessati dalla realizzazione della linea ferroviaria sono aree messe in ginocchio dal sisma 2016 e, oggi, dall’emergenza Covid. Lo sviluppo di questa nuova infrastruttura, ma anche rinnovati piani di manutenzione di quei tratti di ferrovia già esistenti, sono pilastri fondamentali delle strategie di ripartenza e di rilancio delle economie dei territori coinvolti. E’ un progetto ambizioso che, se realizzato, porterà indiscussi vantaggi per tutti i comuni che attraverserà».




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X