Quantcast
facebook rss

Quintana, la fiaccola lanciata sugli spalti: Daspo di 13 mesi per un 21enne

ASCOLI - Le intemperanze avvenute sulla gradinata nord del Campo dei Giochi la sera della Giostra del 9 luglio, costano caro a un giovane che è stato individuato e denunciato dalla Polizia. Secondo caso a distanza di un solo anno. E non è finita
...

 

 

La Questura di Ascoli

Tredici mesi di Daspo, ovvero il divieto di assistere ad ogni genere di manifestazione sportiva sul territorio nazionale, compresa quindi anche la Quintana. E’ il provvedimento che segue la denuncia alla quale dovrà rispondere un ascolano di 21 anni, autore del lancio della fiaccola che al Campo dei Giochi ha creato panico (per fortuna solo quello) e strascichi di vario genere. Nell’immediato e nei giorni successivi.

 

E’ accaduto al termine della terza decisiva tornata con cui Massimo Gubbini di Porta Tufilla si è imposto su Luca Innocenzi di Porta Solestà per soli due punti. Lo scenario è lo stesso di un anno fa quando accadde un fatto simile: venne individuato, denunciato e “daspato” un 19enne.

 

Purtroppo per questi giovani pseudo quintanari, al Campo dei Giochi c’erano, e saranno ancora presenti, diversi esponenti delle Forze dell’ordine, armati in questo caso di videocamere. A quelle immagini non si sfugge.

 

La Questura di Ascoli sta procedendo anche all’identificazione di altre persone che si sono rese responsabili di accensioni di fumogeni all’interno dello vecchio campo Squarcia.




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X