Quantcast
facebook rss

Ascoli, Valentini predica equilibrio: «Il sesto posto ha drogato l’ambiente, ma dobbiamo rimanere con i piedi per terra»

SERIE B - Il direttore sportivo ai microfoni del club: «Le critiche dopo il Parma sono giuste, mentre dopo Perugia le ho trovate eccessive. Gli infortuni di Leali e Gnahoré ci hanno condizionato. Questo è un gruppo responsabile e a Benevento giocheremo senza paura»
...

di Salvatore Mastropietro

 

La sosta per gli impegni delle nazionali sta servendo in casa Ascoli per recuperare energie fisiche e mentali in vista del prossimo mese e mezzo piuttosto intenso, che partirà dall’impegno di domenica contro il Benevento. Se da una parte c’è la consapevolezza di dovere invertire la rotta (specie dopo gli ultimi due ko abbastanza preoccupanti per certi aspetti), dall’altra si vuole guardare avanti con equilibrio e ottimismo. Il direttore sportivo Marco Valentini ha fatto il punto ai microfoni del club, cercando di analizzare l’attuale situazione della squadra di mister Bucchi (finita nel mirino di parti della tifoseria dopo i recenti passi falsi).

 

Bucchi e Valentini

«Le ultime due partite – ha affermato il diesse – non sono state da Ascoli, l’atteggiamento è stato poco coraggioso. La sosta è arrivata nel momento giusto per lavorare e rimettersi in sesto per affrontare il nuovo inizio. Il gruppo è responsabile e consapevole, staff e calciatori sanno di aver fatto partite al di sotto della propria mentalità. Prima di Perugia abbiamo perso Leali e Gnahoré, sono state due situazioni che hanno influito sul clima all’interno del gruppo. Abbiamo affrontato le varie problematiche e i nostri calciatori hanno perfettamente capito gli errori commessi, hanno lavorato sodo e a Benevento avremo una squadra pronta e coraggiosa. Con l’ingaggio di Cannavaro a loro si è riaccesa la spia dell’entusiasmo, ma io sono sicuro che i nostri ragazzi affronteranno la partita come una battaglia senza paura. Dobbiamo avere un’identità sempre aggressiva, stiamo ritrovando lo spirito giusto per questa Serie B».

 

Pulcinelli e Valentini (foto Ascoli Calcio)

Sulle critiche ricevute nelle ultime due settimane: «Conosco bene questa piazza, ci ho lavorato più volte. E’ una città passionale ed emozionale ed è facile farsi trasportare dagli eventi. Il sesto posto dell’anno scorso ha drogato un po’ l’ambiente, ma noi dobbiamo rimanere con i piedi per terra. Dopo il Parma mi aspettavo la delusione dei tifosi ed è stata giusta, mentre dopo Perugia non mi è piaciuto l’eccessivo attacco nei confronti della squadra. Ora però dobbiamo far parlare i fatti, siamo noi che abbiamo il destino nelle mani con il nostro lavoro. Con coraggio ci porteremo dietro il popolo bianconero come abbiamo fatto l’anno scorso, ma questo dipende solo da noi».

 

PICCHIO VILLAGE – Questa mattina i bianconeri hanno svolto al Picchio Village una seduta di allenamento incentrata su attivazione, circuito di forza muscolare in palestra, esercitazioni tecnico tattiche e partita. Domani è in programma un allenamento alle ore 11 sempre presso il centro sportivo.

 




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X