Quantcast
facebook rss

Porto d’Ascoli-Samb, la stracittadina: orange e rossoblù in cerca del riscatto

SERIE D - All'appuntamento arrivano due squadre ferite. La squadra di Ciampelli sconfitta dalla Vigor Senigallia, quella di Prosperi dall'ennesimo tonfo casalingo col Trastevere. Sotto il profilo psicologico stanno meglio Napolano & C. mentre i rossoblù devono inventarsi il reparto avanzato: possibile cambio di modulo con Vita ed Emili in prima linea
...

Il derby del “Riviera” dello scorso febbraio

 

di Benedetto Marinangeli

 

E’ tutto pronto per la stracittadina di domani tra Porto d’Ascoli e Samb (fischio d’inizio alle ore 14,30). A questo appuntamento arrivano due squadre ferite. Gli orange reduci dalla sconfitta con la Vigor Senigallia, i rossoblù dall’ennesimo tonfo casalingo ad opera del Trastevere. Ma sotto il profilo psicologico chi sta meglio è la formazione di Davide Ciampelli. Il club del presidente Vittorio Massi, infatti, ha come obiettivo la permanenza in Serie D o migliorare la posizione con cui ha chiuso la passata stagione.

 

Mister Ciampelli

Tra le sue fila ci sono gli ex Giordano Napolano e soprattutto Ameth Fall, protagonista di un grande campionato con la Samb e poi incredibilmente non riconfermato dalla dirigenza del Riviera delle Palme. Ma anche giovani estremamente interessanti come il centrale difensivo Rovinelli ed i centrocampisti Pietropaolo e Pacchioli entrambi provenienti dal settore giovanile della Samb. Nella passata stagione la stracittadina si concluse in parità con un successo per parte. All’andata vinse per 2-0 il Porto d’Ascoli, al ritorno si impose il club rossoblù in rimonta per 3-2.

 

In classifica, poi, il Porto d’Ascoli vanta due punti in più di Lulli e compagni. Insomma un film già visto nella passata stagione. La Samb arriva a questo appuntamento dopo una settimana di polemiche. La contestazione del dopo Trastevere, i primi allenamenti a porte chiuse ed infine la questione Rasi.

 

Mister Prosperi

Tutti davano per fatta l’operazione che avrebbe dovuto portare in rossoblù l’ex Pescara ed invece tutto è saltato. Sulla questione economica alla fine le parti si sono distanziate con Rasi che ha immediatamente lasciato il Samba Village. Doveva essere il rinforzo richiesto da Prosperi ma alla fine non si è fatto più nulla.

 

Il nervosismo è palpabile nel club del Riviera delle Palme e lo testimonia il fatto che non c’è stata alcuna dichiarazione pre gara da parte di Fabio Prosperi, con la società che si è chiusa nel silenzio più assoluto. Insomma la situazione che si sta vivendo in casa Samb non è delle più ottimali.

 

La formazione rossoblù arriva alla stracittadina anche in condizioni fisiche disastrate e con un attacco da inventare. Cardella è squalificato, Chinellato infortunato, mentre Vita e Emili sono costretti a scendere in campo in condizioni non ottimali.

 

Senza dimenticare il mignolo rotto del giovane portiere Berti e gli altri due lungo degenti Acunzo e Zaffagnini. Situazioni che inducono Prosperi a variare il suo solito atteggiamento tattico con la Samb che dovrebbe passare al 3-5-2.

 

Domani pomeriggio al Riviera delle Palme si preannuncia il pubblico delle grandi occasioni con la città che si stringerà introno alle due formazioni locali in una domenica di festa per il calcio sambenedettese. Porto d’Ascoli-Samb sarà diretta da Stefano Striamo di Salerno, assistenti Carchesio e Bosco.




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X