Quantcast
facebook rss

Porto d’Ascoli sconfitto di misura a Senigallia (1-0), annullato un gol a Napolano

SERIE D - Una rete del giovanissimo Vrioni condanna gli uomini di Ciampelli alla seconda sconfitta stagionale. Gli orange restano così a quota 12 in classifica e recriminano per un altro episodio arbitrale dubbio
...

È una trasferta amara quella di Senigallia per il Porto d’Ascoli. Nel derby marchigiano contro la Vigor, gli “orange” cadono per la seconda volta in campionato (la seconda consecutiva lontano dal “Riviera delle Palme”.

Napolano

La truppa di Ciampelli parte meglio con un tridente che pare molto ispirato. La Vigor regge e Roberto, portiere di casa, mette una pezza in due circostanze. Col passare dei minuti, capitan Denis Pesaresi e compagni alzano il baricentro, aumentano i giri del motore e iniziano a rendersi pericolosi. In chiusura di frazione recrimina il Porto d’Ascoli per un gol annullato a Napolano per una presunta posizione di fuorigioco ravvisata dal direttore di gara.

In una gara molto equilibrata come quella odierna, serve un episodio per sbloccarla: al minuto 58 Kerjota pesca in maniera sublime Vrioni, quest’ultimo beffa Testa con un pallonetto, la sfera bacia il palo e poi si insacca in porta. L’occasione del raddoppio capita sulla testa di Marini ma un difensore fa da muro. C’è da soffrire nel finale, con i rivieraschi che spingono e creano un paio di nitide occasioni, ma la Vigor tiene e porta a casa i tre punti.

 

VIGOR SENIGALLIA: Roberto, Mancini, Bucari, Marini, Gambini, Magi Galluzzi (3′st Rotondo), Kerjota, A. Pesaresi (14′st Olivi), D. Pesaresi (40′st Perri), Baldini, Vrioni (38′st Casagrande). Allenatore: Clementi

PORTO D’ASCOLI: Testa, Petrini, Sensi, Rovinelli, Pasqualini (29′st Fall), Pacchioli (20′st Massi), D’Alessandro (38′st Buonavoglia), Pietropaolo, Napolano (28′st Clerici), Spagna, Battista (30′st Verdesi). Allenatore: Ciampelli

ARBITRO: Poli di Verona

RETI: 13’st Vrioni

 




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X