Quantcast
facebook rss

Ascoli, buona notizia per i tifosi: si giocherà sempre nei festivi fino alla sosta di fine anno

SERIE B - La concomitanza con i Mondiali farà acquisire una maggiore centralità al campionato cadetto. La speranza è che con date e orari più comodi si possa favorire l'affluenza di più appassionati sugli spalti. Nella prima parte di stagione al "Del Duca" si è registrata una media di 7.359 presenti, dato che pone il Picchio al 12esimo posto tra tutti i club di B
...

 

di Salvatore Mastropietro

 

Riprenderà domani, martedì, in mattinata la preparazione in casa Ascoli dopo i due giorni di riposo concessi dallo staff tecnico. Inizierà così la settimana che porterà il Picchio al prossimo impegno di campionato, in programma domenica 27 novembre alle ore 15 al “Druso” di Bolzano contro il Sudtirol. Il match contro gli uomini di Bisoli, che sono senza dubbio una delle principali sorprese del torneo, aprirà quello che il direttore sportivo Marco Valentini ha definito «un mini-campionato», in cui la squadra di Bucchi dovrà consolidare quel percorso di crescita accelerato nelle ultime settimane.

 

La Curva Nord in occasione di Ascoli-Frosinone (foto Ascoli Calcio)

A causa della concomitanza con i Mondiali e la conseguente sospensione della massima serie, il campionato di Serie B potrà beneficiare di una maggiore centralità all’interno del panorama calcistico nazionale. A tal fine, l’orario “ufficiale” dei match – al netto di anticipi e postici – sarà quello della domenica alle ore 15. Un orario quasi di altri tempi, che di certo farà felici i numerosi appassionati penalizzati dalla novità degli ultimi anni che prevedeva il calcio d’inizio di norma di sabato alle 14.

 

La squadra sotto la Curva al termine del match contro la Ternana (foto Ascoli Calcio)

In tutte le sei partite che l’Ascoli affronterà fino alla sosta di fine 2022 i bianconeri giocheranno in un giorno festivo: Sudtirol-Ascoli (domenica 27 novembre ore 15), Ascoli-Como (domenica 27 novembre ore 15), Pisa-Ascoli (giovedì 8 dicembre ore 18), Ascoli-Genoa (domenica 11 dicembre ore 15), Cosenza-Ascoli (domenica 18 dicembre ore 14), Ascoli-Reggina (lunedì 26 dicembre ore 15).

 

La speranza è che con date e orari più comodi alla maggioranza dei tifosi (e non solo ai detentori dei diritti tv) possa registrarsi sugli spalti del “Del Duca” un aumento di affluenza. Affluenza che comunque ha fatto registrare dati ottimi in questa prima parte di stagione. La media spettatori dopo 7 partite casalinghe è di 7.359, un numero che pone l’Ascoli al 12esimo posto nella classifica generale di Serie B. La partita con più pubblico è stata quella dell’esordio contro la Ternana (8.456 ospiti compresi), ma se si escludono gli ospiti è da sottolineare il “quasi record” stagionale registrato nell’ultimo impegno casalingo contro il Frosinone (8.306).

 

 




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X