Quantcast
facebook rss

Ascoli, ecco la corazzata Genoa: al “Del Duca” serve un’impresa per superare tutte le difficoltà

SERIE B - Il tecnico bianconero recupera Falasco e Dionisi, ma deve fare a meno di Simic e dello squalificato Bellusci. In casa rossoblù Gilardino si gioca la conferma in panchina. Attesi sugli spalti 7.000 spettatori, di cui 510 ospiti: chiuse dalle 11,30 Via delle Zeppelle, Viale Rozzi, la Circonvallazione est e quella ovest. Calcio d'inizio alle 15, arbitra l'esperto Doveri
...

(foto Ascoli Calcio)

 

di Salvatore Mastropietro

 

Quando si incontra una corazzata come il Genoa, a prescindere dal rendimento avuto finora, si è sempre di fronte ad una sfida quasi proibitiva. E stavolta, considerando il momento dell’Ascoli, è chiaro che le difficoltà aumentino ancora di più. La mancanza dei tre punti da cinque partite si sente, ma a pesare è prevalentemente l’elemento delle tante assenze, che già a Pisa ha influito notevolmente sulla prestazione bianconera e sul risultato finale.

 

(foto Ascoli Calcio)

L’ambiente Picchio ha comunque nel proprio DNA la caratteristica di reagire a simili avversità e di dare il proprio meglio in situazioni di difficoltà. La squadra dovrà dimostrarlo in campo, ma bisognerà farlo vedere anche sugli spalti, dove si attende una sfida altrettanto accesa di quella che avrà luogo sul terreno di gioco. Per il settore ospiti sono stati venduti (dato definitivo) 510 biglietti, mentre l’affluenza complessiva aggiornata alle ore 19 parla di 6464 presenti. Per acquistare i tagliandi c’è tempo fino a domani all’orario del calcio d’inizio, ma la previsione è che si possa superare quota 7.000. Considerata l’affluenza di tifosi genoani, è stata presa la decisione di interdire il traffico a tutti i veicoli privati e pubblici in Viale Rozzi, Via delle Zeppelle, Circonvallazione Est e Circonvallazione Ovest a partire dalle 11,30.

 

Se in casa Ascoli il match servirà per provare a mettersi alle spalle tutte le negatività, in casa rossoblù si vuole provare a dare continuità alla vittoria arrivata giovedì contro il Sudtirol. Alberto Gilardino, che ha preso il posto dell’esonerato Blessin, si gioca la riconferma sulla panchina ligure: in caso di un risultato positivo, infatti, la società potrebbe decidere di mantenere definitivamente lui nel ruolo di primo allenatore. Il Grifone tornerà a giocare al “Del Duca” a 15 anni dall’ultima volta: era il 18 agosto 2007 ed i bianconeri si imposero per 3-2 nel match valevole per il secondo turno di Coppa Italia.

 

Bucchi (foto Ascoli Calcio)

A livello di scelte di formazione, mister Cristian Bucchi – che non ha rilasciato le consuete dichiarazioni della vigilia – non ha particolari soluzioni. In difesa tornerà Quaranta alla sinistra di Botteghin, con il giovane Tavcar che si gioca il posto con Salvi. A centrocampo ballottaggio sulla fascia destra dove si giocano il posto Falzerano, Adjapong e Donati. Collocolo tornerà a giocare da mezz’ala, mentre in cabina di regia Buchel è in leggero vantaggio su Giovane. Falasco proverà a recuperare su ci sarà Giordano sulla fascia destra. Gondo, fresco per aver riposato nel turno infrasettimanale, è candidato ad una maglia da titolare al fianco di Lungoyi. In panchina capitan Dionisi, convocato ma non ancora al meglio.

 

Questi i 24 calciatori convocati: Baumann, Bolletta, Guarna, Adjapong, Botteghin, Donati, Falasco, Giordano, Quaranta, Salvi, Tavcar, Buchel, Caligara, Collocolo, Eramo, Giovane, Bidaoui, Ciciretti, Dionisi, Falzerano, Gondo, Lungoyi, Mendes, Palazzino.

 

LE PROBABILI FORMAZIONI

 

ASCOLI (3-5-2): Guarna; Tavcar, Botteghin, Quaranta; Falzerano, Collocolo, Buchel, Caligara, Giordano; Gondo, Lungoyi. Allenatore: Bucchi

 

GENOA (4-3-3): Semper; Hefti, Bani, Dragusin, Sabelli; Jagiello, Strootman, Frendrup; Gudmundsson, Coda, Aramu. Allenatore: Gilardino

 

Arbitro: Doveri di Roma (assistenti Miele di Torino e Moro di Schio, quarto ufficiale Fourneau di Roma, Var Maresca di Napoli, Avar Paganessi di Bergamo)

 

Stadio: Del Duca, ore 15

 

 




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X