Quantcast
facebook rss

Ameli (Pd): «Il Comune di Ascoli
distribuisca le mascherine»

EMERGENZA CORONAVIRUS - Il capogruppo del Pd affronta anche il caso dei buoni spesa: «Invitiamo in maniera del tutto costruttiva, l'Amministrazione a procedere subito ad un nuovo bando per ampliare la platea onde evitare di essere uno dei comuni con il peggior rapporto buoni alimentari/abitanti. A San Benedetto, Civitanova o Fermo, le domande sono state molte di più»
...

Buoni spesa alimentari e mascherine, arrivano le proposte del capogruppo del Pd, Francesco Ameli. «Sembrerebbe – afferma – che nel Comune di Ascoli ci siano poco più di 500 domande valide per i buoni alimentari (leggi l’articolo). Tutto ciò vuol dire una cosa: o abbiamo una città mediamente benestante o qualcosa è andato male nell’individuazione della platea dei beneficiari con conseguente impossibilità di utilizzare subito i 270.000 euro messi a disposizione dal Governo, lasciando scoperte fasce importanti della città a partire da quella ceto medio. Se così fosse, invitiamo in maniera del tutto costruttiva, l’Amministrazione a procedere subito ad un nuovo bando per ampliare la platea onde evitare di essere uno dei comuni con il peggior rapporto buoni alimentari/abitanti.

Francesco Ameli

In altri comuni come San Benedetto, Civitanova o Fermo, le domande sono state infatti molte di più. Non possiamo non evidenziare come si smentisca il sindaco che ha dichiarato tali somme come “briciole” da parte del governo, e pertanto risulterebbero risibili altre richieste fatte se poi non si riesce ad essere efficienti nella macchina amministrativa. Infine – conclude Ameli – alcuni Comuni stanno distribuendo mascherine a tutti i cittadini. Il Comune di Ascoli dovrebbe attivarsi in tal senso»



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X