Quantcast
facebook rss

«Grazie per tutto quello che fate,
aiutiamoci che tutti
hanno bisogno di noi»
(Foto e video)

EMERGENZA CORONAVIRUS - Cerimonia sobria, ma molto significativa, all'ingresso dell'ospedale "Mazzoni" di Ascoli. Il ringraziamento delle autorità militari e civili a tutti coloro che operano nel soccorso. Cesare Milani, direttore generale di Area Vasta 5: «Insieme ce la faremo»
...
Il video

 

di Maria Nerina Galiè

Si è svolta oggi, lunedì 6 aprile, davanti all’ingresso dell’ospedale “Mazzoni” di Ascoli, la cerimonia – sobria ma profondamente significativa – in cui tutte le autorità civili e militari del territorio hanno portato i saluti e il ringraziamento agli operatori sanitari che stanno vivendo in prima linea questo momento di grande emergenza scatenato dalla pandemia del Coronavirus. Presenti rappresentanti delle forze dell’ordine, professionisti e volontari che operano nel soccorso e, ovviamente, i vertici di Area Vasta 5: dal direttore generale Cesare Milani, ai suoi collaboratori, tanti medici, infermieri e operatori che si stanno impegnando, anche a proprio rischio, in maniera impeccabile, commovente. La cerimonia si è svolta ad Ascoli, ma idealmente l’abbraccio è stato anche per tutto il personale sanitario dell’ospedale “Madonna del Sccorso” di San Benedetto, messo in questo periodo a durissima prova.

«E’ davvero dura lavorare in emergenza – ha detto Massimo Fazzini del Comando dei Vigili del fuoco di Ascoli, che ha parlato a nome di tutti – e noi sappiamo bene cosa significa emergenza, ma vogliamo dirvi grazie e lo facciamo cantando tutti insieme l’inno d’Italia». Dopo l’applauso e le note di Mameli, durante le quali i pompieri hanno innalzato un gigantesco tricolore (con la scritta “Grazie a voi”) con la loro autoscala, ha aggiunto: «Il pensiero di tutti noi è di pace e di speranza, proprio in questi giorni di Pasqua. E’ solo un piccolo gesto, ma significativo, per dirvi ancora una volta grazie e… forza ragazzi (altro applauso, ndr). Noi vi siamo al fianco per quanto ci è possibile, voi aiutateci perchè tutti hanno bisogno di noi».

Poi ha preso la parola Cesare Milani. «Sono molto emozionato – ha detto il direttore generale di AV5 – e ringrazio di cuore tutte le forze dell’ordine che oggi hanno voluto omaggiare i nostri operatori. Siamo in contatto con loro ogni giorno, dal 22 febbraio. Ringrazio il prefetto (Rita Stentella, ndr) che ci coordina e che ogni giorno, al telefono o in videoconferenza, ci chiede cosa può fare per aiutarci. Il vostro lavoro – ha aggiunto Milani rivolgendosi alle forze dell’ordine presenti – in questa fase di distanziamento sociale, sta dando i primi frutti. Ma anche nel momento in cui la tensione si allenterà – ha sottolineato Milani – dobbiamo essere ancora più pronti a restare con la guardia alzata. Non ci sono parole per i nostri operatori, che stanno dimostrando un impegno encomiabile e grande professionalità per combattere un nemico subdolo e che fa paura, nonostante il rischio di contagio per loro e le loro famglie. La preoccuazine è fortissima – ha conclus – e spero che questo periodo possa diventare un brutto ricordo che ci porteremo dietro per sempre. Stiamo facendo grandi cose, ma non è finita Insieme, però, ce la faremo».

(in aggiornamento)



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X