Quantcast
facebook rss

Negativo l’uomo che abita
con il quarto positivo del Piceno
Le Marche da 30 giorni senza decessi

CORONAVIRUS - Era stato rintracciato ieri sera e subito sottoposto a tampone. Il Sisp considera determinate l'azione di monitoraggio del medici di famiglia sulle comunità straniere, soprattutto quelle originarie di Bangladesh, India e Pakistan. L'aggiornamento del Gores
...
rianimazione ospedale San Benedetto

Il personale della terapia intensiva dell’ospedale “Madonna del Soccorso” di San Benedetto, in prima linea nella fase clou dell’emergenza

E’ risultato negativo al Coronavirus l’uomo che abita nello stesso appartamento del quarto caso conclamato nel Piceno, un venditore ambulante originario del Bangladesh, ma che vive a San Benedetto, rientrato in Italia il 24 giugno.

La conta dei casi nel Piceno, dall’inizio della quarante, era stata ferma a 290 dal 16 maggio al 9 luglio, toccando anche l’ambito traguardo di essere Covid free. 

Ora è a quota 294, come riporta il Gores (vedi tabella sotto).

Era stato rintracciato nella serata di ieri e subito sottoposto all’esame. Oggi 15 luglio il risultato.

Domani gli 82 utenti che il 6 luglio hanno condiviso la sala d’aspetto del laboratorio analisi di San Benedetto con la donna positiva e incinta potranno fare il tampone in una seduta a loro dedicata. Non sono obbligati. Il servizio Igiene e Sanità pubblica dell’Area Vasta 5 ha dato loro questa possibilità, pur ritenendo che il rischio di contagio è remoto.

Nel frattempo continua da parte del Sisp la sorveglianza quotidiana delle persone positive. Sono tutte e 4 asintomatiche e stanno a casa propria.

Una coppia tornata dal Bangladesh il 17 giugno, la donna incinta che vive con loro e l’uomo che dopo 15 giorni di autoisolamento – come gli avevano detto di fare allo sbarco a Roma (è quello che ha riferito) – si è rivolto al medico di famiglia per chiedergli il permesso di poter riprendere la propria vita normalmente.

Il medico a quel punto ha fatto scattare l’allarme a cui è seguito il tampone.

Per il Sisp è determinate l’azione di monitoraggio del medici di famiglia sulle comunità straniere, soprattutto quelle originarie di Bangladesh, India e Pakistan.

Nelle Marche un altro giorno senza decessi (vedi tabella sotto). E’ il trentesimo.

 

Clicca per ingrandire l’immagine

Clicca per ingrandire l’immagine



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X