facebook rss

«Tamponi a studenti e prof
nei punti screening delle Marche»

EMERGENZA CORONAVIRUS - Si potranno effettuare senza prenotazione. In arrivo la seconda fase delle vaccinazioni. Il punto dell'assessore alla sanità

ultimo-giorno-screening-di-massa-palarorgimento-tamponi-covid-civitanova-FDM-9-650x434«Corsia preferenziale per studenti e docenti per fare il test rapido per il Covid, potranno andare in uno qualsiasi dei centri screening attivi nelle Marche, senza prenotazione».

A dirlo l’assessore alla Sanità, Filippo Saltamartini. Che ha anche fatto il punto sui vaccini: «Fra qualche settimana parte la seconda fase della vaccinazione e la Regione è pronta per l’esecuzione dei vaccini anche al personale della scuola. La scuola in sicurezza parte dalla vaccinazione. In attesa di questa fase, è stata attivata la corsia preferenziale per docenti, personale della scuola e studenti nei punti di screening covid sul territorio per sottoporsi al test antigenico rapido. Potranno recarsi in uno qualsiasi dei tanti centri screening attivati sul territorio senza bisogno di prenotazione – continua Saltamartini -. Il personale medico, a cui va il nostro sincero ringraziamento per l’abnegazione che dimostra ogni giorno nell’esercizio della professione, è impegnato anche in una massiccia campagna di vaccinazione che vede le Marche virtuose in Italia». L’assessore lo ha detto a margine del Consiglio regionale, ribadendo «le azioni in programma rispondono a una capillare uniformità di intervento sui territori».

Saltamartini si è confrontato con i consiglieri pesaresi di maggioranza Luca Serfilippi e Giorgio Cancellieri (Lega), Nicola Baiocchi (Fratelli d’Italia) e Giacomo Rossi (Civici).

«Lo screening in vista della riapertura delle scuole superiori del sindaco Ricci appare vieppiù come una fuga in avanti, poiché sa perfettamente che il servizio sanitario regionale è già impegnato sul doppio fronte della vaccinazione e dello screening e non ha le risorse per altri percorsi -dichiarano i consiglieri- . Da amministratori siamo chiamati a rappresentare le esigenze dei marchigiani, non è ammissibile concepire piani che prevedano studenti di serie A e di serie B . A tutti gli studenti delle Marche si offre una grande opportunità che è quella di recarsi nei punti di prelievo già strutturati per i prossimi giorni. La giunta regionale, inoltre, proprio ieri ha varato misure straordinarie per il progetto “Aria nuova nelle scuole” che prevede interventi strutturali e acquisto di impianti tecnologicamente avanzati per la purificazione dell’aria».

«Proprio perché tutti possano comprendere la necessità e l’importanza del rientro in classe bisogna pianificare progetti fattibili e non lanciare proposte demagogiche solo per nascondere l’assenza di strategia di un governo nazionale che è oggettivamente inerte -concludono-. Il piano di screening su scala regionale messo a punto da Saltamartini e dal suo assessorato ci consentirà invece di utilizzare i presidi già previsti e calendarizzati (Pergola, Cagli, Fermignano, Urbania, Fossombrone e Mercatello sul Metauro) anche per il tracciamento del contagio scolastico. Inoltre, in via straordinaria il punto di prelievo di Vallefoglia viene lasciato in funzione fino al 21 gennaio».

Rientro a scuola, Casini (Pd): «Dalla destra un teatrino imbarazzante»

Scuole, la Regione prova ad accelerare «Valutiamo riapertura superiori da lunedì e al 50% in presenza»

 




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X