facebook rss

Covid, meno ricoveri
ma più pazienti
in Rianimazione nel Piceno

EMERGENZA CORONAVIRUS - Numeri in discesa nelle Marche. La terapia intensiva di San Benedetto però è risalita a 10 pazienti. Anche Ascoli ora ne ha uno. In aumento anche i numeri alla Pneumo Covid non intensiva del "Mazzoni". L'aggiornamento del Servizio Sanità regionale
rianimazione ospedale Covid

La Rianimazione Covid del “Madonna del

Ancora in calo i ricoveri dei pazienti Covid negli ospedali delle Marche, ma le terapie intensive stentato a svuotarsi. Oggi, 6 maggio, il Servizio Sanità della Regione Marche, riferisce di 438 persone nei reparti per contagiati, allestiti nei vari presidi. Di questi 65 sono nelle Rianimazioni. Il 2 maggio si contavano 482 ricoveri e 67 nelle Rianimazioni (leggi qui).

Nel Piceno addirittura, negli ultimi giorni sono aumentati i casi che hanno bisogno di più elevati livelli di cure.

La terapia intensiva del “Madonna del Soccorso” di San Benedetto oggi ha 10 pazienti, uno in più di qualche giorno fa. Uno, sempre oggi, è anche al “Mazzoni” di Ascoli.

I reparti di semi intensiva, secondo il bollettino regionale di metà giornata, registrano 6 pazienti nell’ala Murg dedicata ai Covid a San Benedetto (il 2 maggio ne erano 8) mentre l’analogo reparto di Ascoli è sceso a 2 ricoveri.

Anche il reparto non intensivo del “Madonna del Soccorso” registra numeri in discesa con 14 pazienti (contro i 17 del 2 maggio). Mentre la Pneumo Covid del “Mazzoni”, che quattro giorni fa aveva 5 persone, oggi ne ha 9.

Nella Rsa di Ripatransone gli ospiti sono 15.

Il bollettino dei ricoveri del Servizio Sanità regionale



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X