facebook rss

Covid, contagi alla Whirlpool
di Comunanza: l’azienda
rafforza i protocolli

EMERGENZA CORONAVIRUS - Il focolaio riguarda una decina di casi al momento. Lunedì saranno effettuati 50 tamponi antigenici rapidi a campione. La situazione è monitorata dal Sisp

Lo stabilimento di Comunanza

di Maria Nerina Galiè

Un focolaio Covid sta interessando lo stabilimento Whirlpool di Comunanza in questi giorni, proprio quando i contagi registrano numeri sempre più bassi.

Si tratta di una decina di dipendenti, al momento, 6 dei quali residenti nel Piceno, gli altri nel Fermano ed uno da confermare con il tampone molecolare. Alcuni dei positivi sono congiunti. Tutti sono dello stesso reparto

I primi casi risalgono ad inizio giugno. L’azienda ha immediatamente richiesto il tampone per i colleghi considerati contatti stretti, 23. Alcuni di loro in effetti erano stati contagiati. Nel frattempo si è attivato anche il Servizio Igiene e Sanità pubblica dell’Area Vasta 5, rivolto soprattutto ai familiari dei positivi e, tra i colleghi, a coloro che avevano contatti al di fuori dello stabilimento.

Lunedì 14 giugno inoltre, sempre su iniziativa dei vertici aziendali, 50 dipendenti scelti con un estrazione saranno sottoposti a tampone antigenico rapido.

«La Whirpool segue segue protocolli anti contagio molto rigidi – affermano i responsabili del Sisp – quindi all’interno degli ambienti lavorativi il rischio di diffusione dei virus è molto basso. In genere, come accade per la maggior parte delle aziende che monitoriamo, la nostra ricerca si concentra tra colleghi che condividono momenti extra lavoro l’auto per andare al lavoro o che si intrattengono nelle aree ristoro».

Raffaele Bartomioli

«I protocolli, già rigidi, sono stati ulteriormente potenziati – afferma Raffaele Bartomioli, ex Rsu dello stabilimento di Comunanza e segretario provinciale della Uilm Uil – tra le misure più severe, il divieto di intrattenersi nell’area ristoro oltre il tempo di approvvigionamento del cibo, il divieto quindi di consumare cibo all’interno e di fumare nella stanza dedicata.

C’è ovviamente preoccupazione tra i lavoratori, ma riteniamo che siano stati presi provvedimenti che vanno nella giusta direzione per risolvere».

Anche i primi di settembre la Whirpool di Comunanza aveva avuto dei casi Covid al suo interno (leggi qui). L’azienda aveva predisposto uno screening di massa ad oltre 100 dipendenti (leggi qui) in due tempi diversi e non erano emersi nuovi nuovi contagiati (leggi qui).

 



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X