Quantcast
facebook rss

Ascoli, altro fulmine
a ciel sereno: si dimette
il direttore sportivo Lupo

SERIE B - A quattro mesi dalla sua nomina e dopo l'intenso calciomercato estivo, si separano le strade anche tra il dirigente abruzzese e il club bianconero. Prima le indiscrezioni, poi la conferma che arriva da Corso Vittorio
...

Fabio Lupo si dimette dal ruolo di direttore sportivo

di Salvatore Mastropietro

 

Sembrava un tranquillo inizio di settimana dopo un weekend di sosta per le Nazionali, con la ripresa degli allenamenti fissata nel pomeriggio e un gruppo di partite all’orizzonte allo stesso tempo complicate e entusiasmanti. Esatto, sembrava. Perché in casa Ascoli la tranquillità e il mantenimento di un clima tale non è evidentemente sempre attraente, neanche dopo l’inizio di campionato migliore dal ritorno in Serie B in poi.

Sottil e il ds Lupo

Stavolta il fulmine a ciel sereno riguarda Fabio Lupo. L’indiscrezione, che era arrivata in mattinata da Tuttomercatoweb.com e parlava di dimissioni del direttore sportivo abruzzese – a quattro mesi precisi dalla sua nomina al posto di Ciro Polito – è stata confermata dall’Ascoli con una sorta di telegramma sul sito ufficiale della società: L’Ascoli Calcio 1898 FC S.p.A. comunica che in data odierna il direttore sportivo Fabio Lupo ha rassegnato le proprie dimissioni. Il Club bianconero saluta e ringrazia il ds per l’operato svolto e gli augura le migliori fortune”.

Lupo con il patron Pulcinelli

Ai tempi del ds campano la motivazione addotta, neanche troppo implicitamente, era relativa ad una divergenza di vedute e al suo focoso carattere, che evidentemente mal si conciliava con la società. Poi, ai primi di settembre, era stata la volta di Piero Ducci, sollevato dal ruolo di direttore generale dopo aver fatto gli onori di casa di Corso Vittorio Emanuele fino a poche ore prima. Per quanto riguarda l’ex collaboratore di Braida ai tempi del Milan, il motivo stava invece nella decisione della “North Sixth Group” di Matt Rizzetta di inserire un proprio uomo – Claudio Tanzi nello specifico – nell’organigramma societario del club.

Stavolta, però, nessuna delle due motivazioni sembrerebbe stare in piedi, poiché Lupo da una parte si è mostrato una persona estremamente cauta e collaborativa e dall’altra sembrerebbe piuttosto strano che i nuovi comproprietari vogliano mettere le mani anche sulla gestione tecnico-sportiva, dopo il buon lavoro estivo svolto nell’ultima sessione di calciomercato che per ora sta dando risultati positivi. È comunque chiaro come in una situazione di tale incertezza nessuna ipotesi è da escludere (soprattutto quella relativa alla Holding newyorkese).




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X