Quantcast
facebook rss

Focolaio a Roccafluvione,
il sindaco Leoni chiude
Primaria e Infanzia

CORONAVIRUS -  «Vista la situazione, dobbiamo intervenire subito». Uno stop era previsto, per riportare gli alunni delle elementari nel plesso dove sono appena terminati i lavori di adeguamento sismico. Nel frattempo stanno risultando positivi al virus anche altri alunni della stessa classe ed alcuni familiari
...

 

 

Francesco Leoni

Chiusura per Covid, nel frattempo si trasloca alla scuola elementare di Roccafluvione. E’ di poco fa l’ordinanza del sindaco di Roccafluvione, Francesco Leoni, con la quale viene disposta la chiusura della scuola elementare e di un sezione dell’infanzia, intanto dal 4 al 6 novembre: era stata messa in dad una classe della primaria  per la positività al Covid, di un’insegnante (asintomatica e vaccinata) e di alcuni alunni, 3 confermati, 4 positivi al rapido da riscontrare con il molecolare. Per tutta la mattinata di oggi, 3 novembre, lo screening è continuato sul resto della classe, ma anche sui familiari dei piccoli alunni, ed il cerchio del contagio sembra si stia allargando. 

«Non sappiamo ancora il numero esatto – afferma il sindaco – ma se ieri risultavano 12 casi, tra bambini e adulti, da stamattina ho già avuto altre conferme, dai temponi che si stanno processando.

Alcuni ragazzi poi hanno fratelli o sorelle che frequentano altre classi. Sono già partite le quarantene per i contratti stretti dei positivi, ma perché correre il rischio? Chiudiamo e basta».

Restano a scuola invece i ragazzi delle medie, poiché non hanno avuto contatti con gli altri.

Parla anche di fortuna il sindaco Leoni: «Di due, in realtà. Una relativa al fatto che i ragazzi, quei pochissimi che sono andati a scuola oggi, si sono rivisti oggi dopo 4 giorni di vacanza. Poi, i componenti delle famiglie, dove fino ad ora si sono verificati casi di positività, sono tutti vaccinati. Infatti ci sono sintomatici, anche tra i bambini, ma con sintomi lievi».

La chiusura della scuola elementare era stata, in ogni caso, prevista in questo periodo per riportare la primaria e l’infanzia – dal plesso dove erano stati temporaneamente accorpati alle medie – a quello oggetto dei lavori di adeguamento sismico, ora terminati. 

«In questi giorni approfitteremo anche per fare il trasloco, che doveva avvenire ad aule vuote. Poi vedremo in base all’andamento dei contagi, se riaprire lunedì, come previsto dall’ordinanza, oppure attendere. Il Dipartimento di Prevenzione dell’Area Vasta 5, entro sabato 6 novembre, avrà terminato il tracciamento dei contatti stretti e, soprattutto, fatto i tamponi sugli alunni di tutte le altre classi».

m.n.g.

 

 



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X