Quantcast
facebook rss

Covid, a Castignano asili chiusi
Roccafluvione, nessun negativizzato
Piergallini: «Troppe idiozie
su vaccini e virus»

CORONAVIRUS - Il punto della situazione nei comuni con i dati più preoccupanti. Il sindaco Leoni: «Focolaio circoscritto, bisogna avere ancora un po' di pazienza». Dopo elementari e medie Polini chiude le scuole dell'infanzia fino a mercoledì. Duro intervento del primo cittadino di Grottammare, dove attualmente ci sono 5 classi in quarantena
...

di Luca Capponi 

Covid, novità da Castignano e Roccafluvione, due dei comuni più colpiti dalla quarta ondata del virus. Mentre da Grottammare si segnalano, oltre a un intervento deciso del sindaco sull’argomento, cinque classi attualmente in quarantena.

Ma andiamo con ordine.

La scuole elementare di Roccafluvione

In primis dalla situazione di Roccafluvione, la più difficile dopo il focolaio partito un paio di settimane fa dalla scuola elementare e che ad oggi ha portato a 45 contagi su una popolazione che conta meno di 1.900 abitanti. A fare il punto è il sindaco Francesco Leoni.

«Fino ad ora nessuno di loro si è negativizzato, c’è da avere ancora un po’ di pazienza -spiega il primo cittadino-. Per fortuna, grazie ad un intervento tempestivo e veloce siamo riusciti a circoscrivere la situazione, nella scuola ci sono 175 alunni e la cosa potenzialmente poteva andare molto peggio. Le persone positive stanno comunque bene, c’è un solo ricoverato ma è sotto controllo e non si trova in terapia intensiva. L’appello è sempre quello di fare attenzione ed essere prudenti».

A Castignano, invece, il dato ufficiale dice 33 contagi, che però arriverebbero a una quarantina contando anche chi si è sottoposto a tampone rapido. Qui il sindaco Fabio Polini, dopo avere chiuso elementari e medie fino a mercoledì, sta valutando insieme al Sisp ed alla dirigente lo stesso provvedimento per i due asili, sempre fino a mercoledì compreso.

Il sindaco Piergallini

I numeri sono saliti a Grottammare, dove siamo sui 46 contagi. Oggi è tornato a parlare il sindaco Enrico Piergallini, che sui social ha pubblicato una serie di tabelle con dati che meglio illustrano la situazione all’interno del comune rivierasco.

«La circolazione del virus è ormai un dato di fatto, la sua persistenza un elemento con il quale dovremo fare i conti anche nell’anno che verrà -spiega-. L’unica strategia efficace è, dunque, quella del contenimento: checché se ne dica, il metodo italiano di contrasto alla pandemia si è rivelato molto più efficace di quelli adottati da nazioni che consideravamo più organizzate della nostra».
«Scattiamo ora un’istantanea: oggi sono circa 50 i concittadini risultati positivi al Covid, 2 di loro sono attualmente ricoverati in ospedale -aggiunge-. Ci auguriamo tutti che riescano a superare in fretta e senza conseguenze questa fase più critica della malattia. Il basso numero delle ospedalizzazioni in rapporto al totale dei contagi, ormai lo sappiamo ed è anche questo un dato oggettivo, è conseguenza dei numeri molto alti raggiunti dalla campagna di vaccinazione: se è vero che una persona vaccinata può comunque contrarre il virus, è anche vero che i vaccinati sono più protetti dagli esiti peggiori della malattia, che si manifesta in loro in forma moderata o lieve».
«Un’ultima riflessione: poiché, come abbiamo visto, il virus circola maggiormente nelle persone non vaccinate, questa quarta ondata si sta concentrando sugli under 12, ancora esclusi dalla campagna vaccinale -conclude Piergallini-. Ciò ovviamente impatta sulle nostre scuole. Attualmente sono 5 le classi in quarantena nel nostro Istituto comprensivo: un dato che non deve allarmare, ma che va tenuto sotto controllo ed è quello che, ora dopo ora, fanno con grande attenzione la dirigente scolastica Luigina Silvestri e il presidente del Consiglio di Istituto Luca Sestili: ad entrambi va il mio personale ringraziamento. Ognuno può legittimamente credere in ciò che vuole, ma al contempo non si può non denunciare l’eccesso di idiozie sulla pandemia e sui vaccini che circola nella rete. Anche alcune parole sono infette, possono ammalare l’anima come un virus ammala i corpi».



© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X