Spazio pubblicitario elettorale
Mirco Carloni
Graziella Ciriaci
facebook rss

Ascoli, Sottil dopo il Parma:
«Siamo stati all’altezza,
avremmo meritato
qualcosa in più»

SERIE B - Soddisfazione per il tecnico bianconero dopo il pareggio odierno: «Abbiamo fatto quello che dovevamo fare, peccato non aver sfruttato le occasioni. C’è consapevolezza di quello che stiamo diventando, ma abbiamo ampi margini di crescita»
...

di Salvatore Mastropietro

 

Rammarico per due punti persi oppure soddisfazione per una beffa evitata dopo un secondo tempo passato prevalentemente nella propria metà campo? Comunque la si pensi, il pareggio odierno contro il Parma lascia l’Ascoli in piena zona playoff e prolunga la striscia positiva che va avanti dalla trasferta di Pisa. La copiosa pioggia caduta sul terreno del “Del Duca” non ha certamente reso agevole la prestazione degli uomini di Sottil, bravi comunque a resistere fino alla fine e a sfiorare addirittura la vittoria con un palo colpito e un clamoroso (inusuale) errore di capitan Dionisi.

Sottil e Iachini prima del fischio d’inizio

Guarda il bicchiere mezzo pieno, e non potrebbe fare altrimenti, mister Andrea Sottil nelle dichiarazioni post partita: «Era importante dare continuità di prestazione e di risultato. Oggi è stata l’ennesima partita positiva per tanti motivi, nonostante le difficoltà causate dalla pioggia, dal campo e dall’avversario. Iachini è un allenatore con esperienza, per tutti questi motivi la mia squadra si è mostrata all’altezza. Ora dobbiamo continuare su questa strada».

Uno 0-0 frutto della grande prestazione del reparto difensivo: «Stiamo affrontando delle corazzate ultimamente, come ad esempio il Monza la scorsa settimana. Lo stesso Parma è costruito per arrivare primo. Noi abbiamo grande consapevolezza di quello che stiamo diventando, senza dimenticarci che abbiamo ancora grandi margini di crescita. Oggi forse avremmo meritato qualcosa in più, potevamo trovare il vantaggio nella prima parte. Sono comunque contento perché è stata una prestazione di presenza, di concentrazione e di buon calcio».

Sottil

Secondo mister Sottil l’Ascoli avrebbe meritato i tre punti: «Nella prima mezz’ora abbiamo avuto delle occasioni per andare avanti, poi è subentrata anche un po’ di stanchezza. Loro sono una squadra di qualità, ma se avessimo trovato il vantaggio sarebbe stata una partita diversa. Abbiamo giocato fino alla fine, trovando un’occasione importantissima in cui è stato bravo Buffon. Forse abbiamo concesso un po’ di campo nella ripresa, ma non ho visto grandi parate di Leali e bisogna dare atto alla forza dell’avversario. Noi abbiamo risposto colpo su colpo, cambiando anche qualcosa a livello tattico mettendoci a specchio per permettere alle punte di stare più centrali, come visto nell’occasione del palo».

La Curva Nord

Sulla sostituzione di Iliev: «L’ho visto un po’ stanco e ci può stare. Stesso discorso per le mezze ali come Maistro. Iliev ha fatto una buona gara, al suo posto è entrato Bidaoui, uno che per caratteristiche riesce a darci equilibrio. Baschirotto e non Felicioli? Secondo me questo tipo di partite sono più adatte a lui perché ha più forza e struttura fisica».

Sul rendimento interno rispetto a quello avuto finora lontano dal “Del Duca”: «Ultimamente abbiamo incontrato Monza e Parma, due avversari non semplici. Non è un alibi ma un dato di fatto, perché poi le prestazioni sono state ottime. Sono contento di quanto fatto dai ragazzi, anche se nel calcio contano i risultati. Ora concentriamoci sul recupero delle energie, sopratutto nervose, rimanendo sereni per tutto ciò che stiamo facendo».


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X