Quantcast
facebook rss

Ascoli, ora c’è bisogno
della carica del “Del Duca”
per continuare a stupire
anche in casa

SERIE B - La vittoria di Reggio Calabria ha acceso ulteriormente l'entusiasmo in casa bianconera. Nel mirino c'è subito il Parma di Peppe Iachini (reduce da un ko contro la capolista Brescia) nella speranza di ritrovare sugli spalti il pubblico delle grande occasioni. Domani seduta congiunta con la Primavera di Pergolizzi
...

di Salvatore Mastropietro

 

La vittoria di Reggio Calabria ha confermato, se mai ce ne fosse ancora bisogno, che quest’anno in casa Ascoli si fa sul serio. Tra chi parla ancora di salvezza e chi invece non si nasconde guardando ai playoff, l’obiettivo di inizio stagione continua a rimarcarlo mister Andrea Sottil: andare a giocarsela contro ogni avversario e su tutti i campi per conquistare i tre punti. E i 25 punti conquistate nelle prime 15 partite di campionato dicono che per il momento i bianconeri ci stanno riuscendo eccome.

L’esultanza della squadra al “Granillo”

L’unico neo è rappresentato dal rendimento avuto tra le mura del “Del Duca”, dove sono arrivati soltanto 8 punti dei 25 complessivi. Contro Vicenza e Monza, dal punto di vista dei risultati e delle prestazioni, un cambio di tendenza c’è stato, ma ora c’è bisogno di continuare a spingere sull’acceleratore per renderlo definitivo.

La striscia positiva di cinque risultati utili (tre vittorie e due pareggi) ha riportato grande entusiasmo all’interno della piazza ascolana. Ed è proprio tale entusiasmo che può trasformarsi in ulteriore benzina per il Picchio in vista del match di domenica contro il Parma dell’ex di turno Peppe Iachini, che continua a vivere un momento di crisi dopo la sconfitta interna col Brescia, unica squadra ad aver conquistato fuori casa più punti dell’Ascoli.

Sabiri, match winner della sfida di ieri

«Ora godiamoci questa vittoria e poi riempiamo il Del Duca», ha scritto il patron Massimo Pulcinelli nei messaggi social pubblicati sul suo profilo Instagram nell’immediato post partita. La speranza è proprio quella di rivedere sugli spalti il pubblico delle grandi occasioni, o comunque un numero di tifosi vicino ai livelli pre-pandemici. Il ritorno degli Ultras, da un mese e mezzo a questa parte, si è sentito in maniera importante, ma l’obiettivo è coinvolgere tutto il popolo del Picchio.

I tifosi bianconeri in Curva Nord

Finora la media nell’impianto piceno è stata di 3.989 spettatori (decimo posto in totale tra i club di B). L’affluenza allo stadio non è stata nelle ultime settimane favorita da diversi fattori, in particolare dall’orario lavorativo delle partite del sabato (alle ore 14 e non più alle 15 come da tradizione fino anche a solo un paio di anni fa).

Contro il Parma, però, non ci saranno scuse che tengano. Uno, si gioca di domenica (ore 14). Due, la società ha deciso di rendere ormai stabili i prezzi promozionali applicati dalla fine di ottobre in poi (10 euro per la Curva Nord, 20 per la Tribuna Mazzona). E in ultimo, ma non meno importante, una squadra al quarto posto in classifica che sta continuando a stupire. Insomma, le premesse per un weekend di gran calcio, in campo e sugli spalti, ci sono tutte.

Rosario Pergolizzi

PREPARAZIONE – Questa mattina a Reggio Calabria, presso l’impianto sportivo dell’ASD Calcio Gallico, è ripresa la preparazione dei bianconeri. Il gruppo è stato diviso in due parti: i titolari della partita di ieri al Granillo hanno svolto un lavoro defaticante, tutti gli altri sono stati impegnati in una seduta di forza. Nel tardo pomeriggio la squadra è partita in aereo verso Roma-Fiuminico e in serata è previsto il rientro in città.

Domani alle 14,30 è in programma al Picchio Village un allenamento congiunto con la Primavera di Mister Pergolizzi.

 




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X