Quantcast
facebook rss

Sottil dopo la Reggina:
«Vincere qui non è mai facile»
Sabiri: «Il primo gol
è provato in allenamento»

SERIE B - Soddisfazione per il tecnico bianconero nel post partita dalla sala stampa del "Granillo": «Il risultato è giusto, siamo in bel momento e c'è una bella alchimia nel gruppo. Il rigore? Secondo me non c'era». Il trequartista tedesco: «Dionisi mi ha aiutato tanto, guardiamo una partita alla volta»
...

di Salvatore Mastropietro

 

Oltre undici anni dopo l’Ascoli torna a vincere al “Granillo” e lo fa conquistando il quinto successo stagionale lontano dal “Del Duca” (il settimo complessivo). I tre punti ottenuti contro la Reggina regalano ancora più consapevolezza alla squadra bianconera, adesso al quarto posto in classifica a sole quattro lunghezze di distanza dalla capolista Pisa (in attesa che il Brescia giochi domani sul campo del Parma, prossimo avversario).

Sottil al “Granillo”

Mister Andrea Sottil nel post partita non può che essere soddisfatto per un’altra ottima prestazione, soprattutto dal punto di vista della lotta e dell’intensità: «In questo stadio ci ho giocato, è un campo ostico e venire a vincere qui non è mai facile. La Reggina è una squadra allenata bene da mister Aglietti anche se sta attraversando un momento di difficoltà. Sapevamo che sarebbe stata una battaglia e così è stato. Volevamo partire forte, poi dopo il primo gol ci siamo un po’ abbassati. Soprattutto nel secondo tempo i ragazzi hanno giocato un’ottima partita, i complimenti li meritano tutti. Siamo in un bel momento, la squadra sta crescendo di condizione, c’è alchimia tattica e nel gruppo, in tutto il team, non solo fra i calciatori».

Sul rigore per la Reggina: «Non c’è distanza, secondo me non era rigore. Non so dove poteva mettere le mani il difensore, ma così ha deciso l’arbitro».

Poi chiosa finale su Sabiri: «Lui deve fare un anno da protagonista e giocare sempre come stasera, non una partita ogni tanto. Ha tutte le caratteristiche per andare in A».

SABIRI – Anche il tedesco di origine marocchina, match winner del match del “Granillo”, è intervenuto nel post partita dalla sala stampa dell’impianto amaranto, esprimendo soddisfazione per la grande vittoria in trasferta: «Per me e per noi è importante solo pensare a vincere, poi tutti i gol sono uguali. La rete è stata frutto di uno schema su calcio d’angolo preparato questa mattina. Sabato Dionisi mi ha aiutato tanto con il rigore che mi ha ceduto, ha mostrato a tutti di essere un grande uomo e un grande capitano. Stiamo vivendo un momento molto buono, adesso guardiamo una partita alla volta».

Serie B: l’Ascoli sale al 4° posto, la classifica è sempre corta




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X