Quantcast
facebook rss

Covid: numeri in calo, Acquaroli: «Un’altra settimana in arancione? Provvedimento paradossale»

CORONAVIRUS - Nelle ultime 24 ore testati 6.279 tamponi nel percorso nuove diagnosi: 2.409 nuovi casi nelle Marche, 353 nel Piceno. Continua a calare il tasso cumulativo. Il governatore punta il dito contro il sistema delle fasce di rischio
...
GiornataDelleMarche_FF-17-325x217

Francesco Acquaroli

 

Sono 2.409 i nuovi casi di covid nelle Marche. E’ quanto comunica l’Osservatorio epidemiologico delle Marche dopo l’esame, nelle ultime 24 ore, di 8.139 tamponi: 6.279 nel percorso nuove diagnosi e 1.860 nel percorso guariti. L’incidenza dei positivi è dunque al 38,4%, mentre continua a calare il tasso cumulativo di contagi ogni 100.000 abitanti, arrivato a 1.185.

La provincia che ha fatto registrare più contagi è Ancona (725), seguono: Macerata (551), Pesaro Urbino (383), Ascoli (353), Fermo (296) e 101 da fuori regione.

Di questi, circa un quarto (665) sono tra under 18, 106 tra 19-24 anni, 691 tra 25-44 anni, 517 tra 45-59 anni, 430 tra over 60. I sintomatici sono 419.

Il presidente della Regione Acquaroli, nel frattempo, è tornato a puntare il dito contro la permanenza delle Marche in zona arancione: «Questo provvedimento appare fuori dalla fase che stiamo vivendo, e purtroppo sembra di vivere una situazione paradossale, con l’utilizzo di un metodo che era stato ideato in una fase di assoluta emergenza ma che adesso sembra del tutto sproporzionato».

 

(in aggiornamento)



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X