Quantcast
facebook rss

Samb: nessuna novità dal Tar Lazio, Alboni operato al ginocchio a Verona

SERIE D - L'udienza in remoto si è tenuta lo scorso 17 maggio con l'avvocato Di Cintio che ha anche chiesto una somma come risarcimento danni per la mancata iscrizione in C. Intervento chirurgico perfettamente riuscito per il giovane terzino: almeno sei mesi di stop. Domani 7 giugno i tifosi della Curva Nord ricordano il "rogo del Ballarin": ore 20,30 davanti la Curva Sud
...

 

di Benedetto Marinangeli

 

Niente di nuovo sul fronte occidentale (titolo originale “Im Westen nichts Neues”) è un romanzo storico di Erich Maria Remarque, pseudonimo di Erich Paul Remark, che narra le vicende di un soldato tedesco durante la Prima Guerra Mondiale. Un titolo che si può accostare al momento della Samb ancora in attesa della pronuncia del Tar del Lazio sul ricorso presentato per la mancata ammissione nello scorso campionato di Serie C.

L’udienza in remoto si è tenuta lo scorso 17 maggio e, dopo ventuno giorni, ancora il Tribunale Amministrativo non ha emesso la sentenza. Da Roma non giungono anticipazioni né voci in merito a ciò che il Tar del Lazio deciderà con l’avvocato Michele Di Cintio che ha chiesto un risarcimento danni dopo la decisione della Figc di escludere la Samb dal campionato di C.

Una sentenza che in caso di esito positivo per il club del Riviera delle Palme potrebbe aprire anche ad importanti spiragli. Ma la sensazione è che difficilmente potrà essere utilizzata per una possibile domanda di ripescaggio. Anche perché la Figc ha messo dei paletti che, al momento, sembrano escludere la Samb dal poter partecipare a questa procedura.

Ma nel calcio, si sa, tutto è possibile. Tutto, comunque, verrà deciso ai primi giorni di luglio quando il Consiglio Federale deciderà in merito alle iscrizioni in C delle formazioni che ne hanno fatto richiesta. Secondo alcune indiscrezioni sarebbero circa sei i club in difficoltà anche se il presidente della Lega Pro, Ghirelli, stoppa al momento qualsiasi ricorso a riammissioni o ripescaggi per la prossima stagione agonistica.

L’obiettivo del massimo dirigente è quello di arrivare al più presto ad una riforma dei campionati: “Non vogliamo tornare all’autoriforma come successo 10 anni fa -ha detto nei giorni scorsi- l’intenzione è quella di eliminare ripescaggi e riammissioni ma per farlo dobbiamo attendere che il calcio vada verso la riforma. Quando questo avverrà saremo i primi a dire stop ai ripescaggi. Quest’anno mi auguro che non ci siano tanti episodi del genere, la situazione dovrebbe essere sotto controllo, senza eccessive sofferenze dei club”.

 

Alboni

ALBONI OPERATO – Oggi Lorenzo Alboni si è sottoposto a intervento chiururgico. L’operazione al crociato anteriore del ginocchio destro con suturazione meniscale esterna, eseguita all’ospedale Sacro Cuore Don Calabria di Negrar dal dottor Claudio Zorzi, ortopedico di fama internazionale, è perfettamente riuscita. Il calciatore nei prossimi giorni inizierà il percorso riabilitativo. Tornerà in campo a campionato già abbondantemente iniziato.

 

ALLENATORI – Dopo una lunga e proficua collaborazione, le strade fra Tolentino e l’allenatore Andrea Mosconi si dividono ufficialmente. L’ex Samb era alla terza stagione con il club cremisi ed avevano chiuso la regular season al terzo posto. La società è già alla ricerca di un sostituto che verrà meglio definito nei prossimi giorni.

 

TRAGEDIA BALLARIN – Domani, martedì 7 giugno i tifosi della Samb, in particolare quelli della Curva Nord, ricorderanno la tragedia del Ballarin. Il 7 giugno 1981 si scatenò un incendio in Curva Sud che causò la morte di Maria Teresa Napoleoni e Carla Bisirri ed il ferimento di numerosi altri tifosi.

 

Un omaggio alle due giovani sambenedettesi e a tutti coloro rimasti segnati, non solo fisicamente, dal tragico episodio avvenuto 41 anni fa a pochi istanti del match Samb-Matera, che sancì il ritorno dei rossoblù di Nedo Sonetti in serie B. I supporters rossoblù si ritroveranno alle 20,30 presso il piazzale antistante la Curva Sud del vecchio Ballarin per non dimenticare sicuramente uno dei giorni più tristi della storia cittadina.




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X