Quantcast
facebook rss

Tifosi Samb, solo 90 biglietti per la finale col Trastevere. Riecco Serafino: «Querelo tutti»

SERIE D - Tagliandi acquistabili al Trastevere Store fino alle 13 di domenica, o direttamente al Trastevere Stadium dalle 14 sempre di domenica. L'ex patron vuole querelare Kim Dae Jung, due suoi diretti collaboratori, tre ex tesserati della S.S. Sambenedettese e persone che ricoprivano incarichi politico-istituzionali all’epoca dei fatti
...

Domenico Serafino

 

di Benedetto Marinangeli

 

Sono solo 90 i biglietti riservati ai tifosi della Samb per la finale playoff con il Trastevere a Roma, di domenica 29 maggio alle ore 16. La notizia arriva dalla capitale. Tagliandi acquistabili non online, ma al “Trastevere Store” in via della Lungaretta 98/99 oppure prenotabili allo 06.58334239, o acquistabili direttamente domenica allo stadio (a partire dalle 14). Gli under 12 entrano gratis.

La capienza del “Trastevere Stadium” è di 800 posti. La dirigenza di casa non prevede più di 400 tifosi locali. Il resto, fanno sapere, verrebbe messo a disposizione dei tifosi rossoblù domenica stessa. La società capitolina ha informato la due Questure.

La squadra, intanto, continua ad allenarsi al “Samba Village” e domani effettuerà la classica seduta di rifinitura. Out sono gli infortunati Alboni, Frulla e Lulli. Quindi, c0n ogni probabilità, Visi e Alfonsi confermeranno l’undici che in semifinale ha sconfitto il Tolentino. Il regolamento prevede che al termine dei novanta minuti, in caso di risultato di parità si disputeranno due tempi supplementari.

Nel caso in cui il risultato non si dovesse sbloccare, vincerà i playoff del girone la formazione meglio piazzata nella regular season, e cioè il Trastevere seconda rispetto la Sam quarta. Insomma, i rossoblù hanno un solo risultato utile a disposizione, la vittoria.

 

SERAFINO, CHI SI RISENTE – Domenico Serafino dopo il fallimento della Samb e l’inchiesta della BBC sul caso Bangor City torna a parlare. Lo fa attraverso una nota stampa in cui annuncia querele per tutti: “Comunico di aver dato mandato ai miei legali, a mia tutela ed a difesa della mia integrità morale ed economica, di depositare una querela presso la Procura della Repubblica contro Kim Dae Jung, due suoi diretti collaboratori, tre ex tesserati della S.S. Sambenedettese e persone che ricoprivano incarichi politico-istituzionali all’epoca dei fatti menzionati negli articoli di stampa, diffamatori della mia persona”.

L’ex patron rossoblù continua puntando l’indice verso Kim Dae Jung: “In virtù delle numerose prove acquisite negli ultimi mesi è emersa l’evidente strategia di Jung di causare danni irreversibili alla S.S. Sambenedettese, per mero beneficio personale ed a discapito dell’azionista maggioritario e amministratore unico, dei fornitori ed ex tesserati del Club, causando il fallimento della S.S. Sambenedettese Calcio.

Ho conferito altresì mandato per una querela contro Kim Dae Jung e un gruppo di persone a lui riconducibili, stante la medesima strategia commessa per causare danni irreversibili al Club Bangor City FC ai fini di un proprio beneficio personale e a discapito dell’azionista maggioritario, di fornitori ed ex tesserati del Club.

Infine ho dovuto conferire mandato ai legali nel Regno Unito, per un esposto, contro la BBC per calunnia e diffamazione per un servizio pubblicato recentemente, denigratorio nei miei confronti della mia onorabilità come persona e come imprenditore”.




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X