Quantcast
facebook rss

“Sestieri all’erta”: la Quintana si avvicina, e Massimiliano Aliffi (Porta Maggiore) è il “re delle bombe”

ASCOLI - La stagione quintanara è decollata con la manifestazione di Piazza Arringo. Esibizione delle scuole sbandieratori/musici dei Sestieri, poi spazio a quelle degli over e gran finale con il lancio che differenzia lo "sbandieratore-lanciatore" ascolano" da tutti gli altri. Al secondo posto il campione in carica Sandro Alfonsi, unico rappresentante del commissariato Porta Tufilla
...

L’esibizione, molto apprezzata, di sbandieratori e tamburini di Porta Maggiore

 

di Andrea Ferretti

 

Sestieri “allertati” e, quindi, pronti alla Quintana. A renderli tali ci ha pensato “Sestieri all’erta”, la manifestazione che dopo due anni di pausa covid, oggi sabato 11 giugno, è riesplosa ad Ascoli, in Piazza Arringo. La manifestazione è stata rivisitata rispetto alle edizioni pre-covid e sono scomparsi i giochi per i bambini, il tiro alla fune per gli adulti forzuti e la sfida fra arcieri. Va bene così, ma il consiglio agli organizzatori di questo bel prologo quintanaro, che si spera possa proseguire senza limiti, è mantenere un format standard.

 

Ad aprire il pomeriggio ci hanno pensato le scuole sbandieratori-musici dei Sestieri con giovani e giovanissimi che hanno presentato esibizioni tutte molto applaudite. La speranza è che questi baby protagonisti di oggi possano esserlo anche di domani. Quindi è stata la volta degli over che si sono prodotti in esibizioni di squadra, ma anche di singoli e coppie. Il tutto, ovviamente, senza giudizi e votazioni. A tutti, questo è certo, il premio di esserci stati.

 

Quindi è stata la volta del “Premio Danilo Ciampini”, anch’esso tornato dopo due anni di stand by nel nome del primo (e unico) coreografo degli sbandieratori della Quintana di Ascoli. Nella sfida coordinata dal maestro degli sbandieratori Emidio Manfroni, in pista tre “lanciatori di bombe” per cinque Sestieri. Uno solo per Porta Tufilla. A quest’ultimo – Sandro “Dindo” Alfonsi – va senza dubbio l’applauso di tutto il popolo quintanaro. Vincitore delle ultime due edizioni (2018 e 2019), non è voluto mancare e, nonostante il momento più buio del suo Sestiere, da pochi giorni sotto commissariamento, si è presentato sfiorando il tris. Porta Tufilla ha comunque partecipato all’esibizione dei bambini, ma non a quella degli over.

 

A battere Alfonsi è stato Massimiliano Aliffi di Porta Maggiore. Al terzo posto Marco Giovanili di Porta Solestà, al quarto un altro sbandieratore di Porta Maggiore, Maurizio Sardi. Sono loro che, dopo aver superato le eliminatorie, si sono sfidati nel “lancio della bomba” finale.

 

Ma oggi è stato anche il pomeriggio della presentazione del Palio degli sbandieratori. E’ avvenuto alla presenza del sindaco Marco Fioravanti e dei membri del Consiglio degli Anziani. Nell’occasione è stata anche effettuata l’estrazione dell’ordine di esibizione dei Sestieri per la prima serata (sabato 2 agosto) delle gare sbandieratori-musici. I primi ad esibirsi a Piazza Arringo saranno i rossoneri di Porta Tufilla.

 




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X