Quantcast
facebook rss

Quintana 2021 atto finale:
Palio degli Arcieri a Sant’Emidio,
Brocca d’Oro a Porta Maggiore

ASCOLI - Il Sestiere rossoverde vince (sul filo di lana) per la settima volta. Quello neroverde iscrive per la prima volta il proprio nome nell'albo d'oro grazie a Luigi Di Margio, all'esordio al Campo dei Giochi. Cinquecento gli spettatori sugli spalti. Non sono mancate le proteste 
...

Il Sestiere di Sant’Emidio lascia il Campo dei Giochi con il Palio appena vinto

 

di Andrea Ferretti

 

Il Sestiere di Sant’Emidio si aggiudica l’edizione 2021, la 27esima, del Palio degli Arcieri della Quintana e nell’Albo d’Oro sale a quota 7 a ridosso di Porta Tufilla (8) lasciandosi alle spalle Porta Solestà (6), Porta Romana (3), Piazzarola (2) e Porta Maggiore (1).

La “Brocca d’Oro” va per la prima volta a Porta Maggiore grazie all’arciere Luigi Margio, all’esordio al Campo dei Giochi. Quest’ultimo – non ascolano come diversi altri partecipanti – ha fatto registrare la presenza di circa cinquecento spettatori che hanno seguito la sfida prendendo posto nella tribuna centrale e nelle due laterali, tutti muniti di green pass e schedati.

Finale con brivido ma, come ogni tenzone che si rispetti, non sono mancate proteste e polemiche. Motivo l’ex aequo di Porta Maggiore e Porta Romana, i cui arcieri hanno chiuso le quattro prove (tiro allo scudo, tiro al bastone, tiro alle tavole, tiro al pendolo) entrambi con 42 punti. Vittoria dunque proprio sul filo di lana per Sant’Emidio che di punti ne ha fatti 43. Al 4° posto anche loro appaiati Porta Solestà e Piazzarola con 39 punti, al 6° Porta Tufilla con 38. Ma quest’ultimo Sestiere si è tolta la soddisfazione di vedere un proprio arciere, Fabio Di Pietro, disputare la finale della “Brocca d’Oro” . La protesta degli arcieri di Porta Romana dopo la decisione di assegnare, visto l’ex aequo, il secondo posto a Porta Maggiore perché in vantaggio prima dell’ultima prova. Secondo i rossoazzurri questo sul regolamento non è previsto. Proteste anche perché sembra che, prima della sfida finale della “Brocca d’Oro”, un arciere di Porta Maggiore non avesse inciso il proprio nome su tutte le frecce come previsto dal regolamento.

CLASSIFICA FINALE: 1° Sant’Emidio 43 punti, 2° Porta Maggiore e Porta Romana 42, 4° Porta Solestà e Piazzarola 39, 6° Porta Tufila 38.

LE SQUADRE

Piazzarola: Fabio Cipollini, Chiara Piccinini, Rocco Palumbi. Porta Maggiore: Giuseppe Cambiotti, Walter Dipietrantonio, Luigi Margio. Porta Romana: Giuliano Scancella, Annamaria Poli, Antonio Vagnoni. Porta Solestà: Moreno Mascaretti, Alessandra Nardinocchi, Andrea Senesi. Porta Tufilla: Mauro Ciarrocchi, Leonardo Ciannavei, Fabio Di Pietro. Sant’Emidio: Giuseppe Capponi, Luigi Sacripanti, Marco Ambrosi.

Luigi Margio ha appena vinto la “Brocca d”Oro”

LA BROCCA D’ORO

A contendersela, in base ai punti ottenuti nelle precedenti prove, gli arcieri con i punteggi più alti. A sfiorare il record è stato Giuliano Scancella di Porta Romana (17 punti su 18) seguito da Marco Ambrosi con 16 punti; Giuseppe Capponi, Luigi Margio e Mauro Ciarrocchi 15; Giuseppe Cambiotti, Fabio Di Pietro e Rocco Palumbi 14. A decidere gli accoppiamenti un’estrazione a sorte, poi uno contro uno nel tiro al sacco. Alla fine a tendere l’arco si sono ritrovati Di Pietro e Margio ed ha vinto quest’ultimo, conquistando la 17esima edizione e iscrivendo il proprio nome nell’Albo d’Oro dove figurano 6 volte Porta Solestà (3 Emilio D’Angelo, 1 Alighiero Pignoloni, 1 Roberto Nardinocchi, 1 Marco Santamaria), 5 Sant’Emidio (3 Giuseppe Capponi, 2 Roberto Canala); 2 Porta Tufilla (Claudio Scoppa); 2 Piazzarola (1 Fabio Cipollini, 1 Antonio Piccioni); 1 Porta Romana (Claudio Ciarmela).

 

 

 

 




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X