Quantcast
facebook rss

Riti propiziatori e “Sestieri all’erta” per cominciare a sfogliare il 2022 della Quintana

ASCOLI - Dopo un anno di buco (2020) e uno in formato smart (2021), la macchina organizzativa della rievocazione storica si rimette in moto a pieno regime. Gli appuntamenti imminenti: 7 e 8 giugno prove dei cavalli al Campo dei Giochi, 11 giugno revival di vecchi sbandieratori e musici a Piazza Arringo
...

Sestiere Porta Romana: il “Rito dell’Unicorno” si è appena concluso

 

di Andrea Ferretti

 

Un mese alla Quintana di luglio, due a quella di agosto. Tra le due edizioni della Giostra quest’anno ci sono quasi quattro settimane visto che la notturna di luglio cade sabato 9 e quella di agosto domenica 7. In mezzo, oltre naturalmente ai due prologhi (Saluto alla Madonna della Pace venerdì 8 luglio e Offerta dei Ceri sabato 6 agosto), le gare sbandieratori/musici (sabato 2 domenica 3 luglio) e la gara arcieri (martedì 26 luglio). Quest’ultima data rimette la sfida nella casella del calendario quintanaro che occupava fino al 2019. Dopo lo stop del 2020, lo scorso anno venne prima annullata e poi posticipata al 3 settembre.

Ma nel calendario 2022 figurano anche i Campionati italiani sbandieratori/musici. Quelli di A2 (tenzone argentea) si svolgeranno ad Ascoli dal 22 al 24 luglio e giocano in casa tre Sestieri: Piazzarola, Porta Tufilla e Sant’Emidio. Poi ci sono i Giochi giovanili ad Asti (24-26 giugno) dove le scuole sbandieratori/musici dei Sestieri hanno l’opportunità di cimentarsi. Infine la tenzone aurea di Querceta (Lucca) dal 9 all’11 settembre al quale prenderanno parte Porta Maggiore, Porta Romana e Porta Solestà.

 

Il “Battesimo del Sestierante” di Porta Romana nell’antico lavatoio

LA PREPARAZIONE – Tra riti battesimali (a Porta Solestà presso il tempietto di Sant’Emidio Rosso, a Porta Romana all’antico lavatoio sottostante la Porta Gemina) e propiziatori (quello dell’Unicorno a Porta Romana, uno spettacolo teatrale a tutti gli effetti), nei sei Sestieri è scattata la ripartenza a pieno regime delle varie attività: serate in taverna, cene, riunioni, allenamenti, prove e tutto quello che prevede il tradizionale menù di avvicinamento alle Quintane.

 

Massimo Gubbini nel 2021: punteggi record di tornata e totale, tempo record e “Premio Orlini”

UN PASSO INDIETRO – E’ trascorso quasi un anno dalle ultime due Giostre e dalla gara degli arcieri. Torna invece dopo tre anni la gara sbandieratori/musici. Al Campo dei Giochi il 2021 si chiuse con la “Giostra dei record” (punteggio totale 2.084, punteggio di tornata 704, tempo 49”8) firmata da Massimo Gubbini di Porta Tufilla. La notturna di luglio era stata vinta dall’eterno rivale Luca Innocenzi (Porta Solestà) che detiene comunque il maggior numero (14) di successi. La gara degli arcieri portò invece il Palio al Sestiere di Sant’Emidio che con 43 punti ebbe la meglio su Porta Romana e Porta Maggiore secondi con 42. L’ultimo Palio sbandieratori/musici nel 2019 lo vinse Porta Solestà, aggiudicandosi tre specialità su cinque, davanti a Porta Maggiore e Porta Romana.

 

Prove al Campo dei Giochi

PROVE CAVALLI – Si avvicinano le prove ufficiali (cronometrate) per cavalieri e cavalli. Sono in programma al Campo dei Giochi sabato 25 giugno e i cavalieri saranno chiamati in pista in questo ordine: Porta Maggiore, Sant’Emidio, Piazzarola, Porta Tufilla, Porta Solestà, Porta Romana. Prologo delle ufficiali, sono le prove di domani martedì 7 e mercoledì 8 giugno, sempre al Campo dei Giochi. Dalle ore 17 alle 20 ogni Sestiere ha pista e moro a disposizione per dieci minuti secondo questa scaletta: martedì Porta Solestà, Porta Maggiore, Porta Romana; mercoledì Sant’Emidio, Piazzarola, Porta Tufilla.

 

Luca Innocenzi (P.Solestà), 14 vittorie

CAVALIERI – A sfidarsi quest’anno – sicuramente a luglio e probabilmente anche ad agosto – sono gli stessi sei cavalieri dello scorso anno. Secondo l’ordine d’arrivo dell’ultima Giostra, lo stesso di sfilata del corteo di andata della notturna, sono Massimo Gubbini (Porta Tufilla) 39enne di Foligno, Luca Innocenzi (Porta Solestà) 40enne di Foligno, Pierluigi Chicchini (Sant’Emidio) 33enne di Foligno, Mattia Zannori (Porta Maggiore) 29enne di San Gemini (Terni), Nicholas Lionetti (Piazzarola) 23enne di Faenza (Ravenna), Lorenzo Melosso (Porta Romana) ascolano di 21 anni.

 

“Sestieri all’erta” quando c’erano anche i giochi dei bambini

SESTIERI ALL’ERTA – Dopo due anni di stand by, torna la manifestazione ideata per aprire l’anno quintanaro. Appuntamento sabato 11 giugno in Piazza Arringo. Alle ore 16 esibizione delle scuole sbandieratori/musici dei Sestieri; alle 17,30 esibizione di sbandieratori e musici storici dei Sestieri; alle 18 estrazione dell’ordine di esibizione del Palio sbandieratori/musici e consegna delle pergamene ai partecipanti della Quintana Olimpica di Roma 1960 che non l’hanno ricevuta nella cerimonia dello scorso 3 aprile in Pinacoteca. Alle 19 di nuovo in pista gli sbandieratori storici dei Sestieri per sfidarsi nel tradizionale “lancio della bomba”. In palio il “Premio Danilo Ciampini”, primo coreografo degli sbandieratori della Quintana: il Premio venne istituito nel 2016 nel centenario della sua nascita. Le precedenti quattro edizioni di “Sestieri all’erta” – fino al 2019 prevedevano anche giochi per bambini, tiro alla fune per gli adulti e sfide tra arcieri dei Sestieri – sono state vinte da Porta Solestà (2016), Porta Romana (2017) e Porta Tufilla (2018 e 2019). Campioni di “bombe” sono stati nel 2016 Stefano Volponi (P.Romana) e Lucio Sermarini (P.Tufilla) ex aequo, nel 2017 Giampiero Mindoli (P.Romana), nel 2018 e 2019 Sandro Alfonsi (P.Tufilla).

 




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X