Quantcast
Fratelli d'Italia
facebook rss

Ascoli, ora è ufficiale: Cristian Bucchi è il nuovo allenatore

SERIE B - Il tecnico classe 1977, che torna sotto le Cento Torri per la terza volta, ha firmato un contratto annuale con la società bianconera. Con lui anche uno staff tecnico formato da quattro componenti, tra cui spicca il vice Mirko Savini (anche lui ex Picchio)
...

 

di Salvatore Mastropietro

 

La notizia era nell’aria già da almeno un paio di giorni, ma per l’ufficialità si è dovuto aspettare questa mattina, quando da Trieste sono arrivati tutti i documenti necessari: Cristian Bucchi è il nuovo allenatore dell’Ascoli. È stato lui il prescelto della società per il dopo Sottil (passato in Serie A all’Udinese) dopo un lungo casting in cui sono stati trattati profili come Filippo Inzaghi, Stefano Vecchi e William Viali.

 

Bucchi e Valentini al Picchio Village

Nato a Roma il 30 maggio 1977, Bucchi, che ha sottoscritto un accordo annuale, è una vecchia conoscenza del calcio ascolano, avendo militato nelle file bianconere, nel corso della sua prestigiosa carriera da calciatore, nelle stagioni 2004-2005 e 2008-2009 in Serie B.

 

Inizia la carriera da allenatore nella stagione 2012-2013 con la Primavera del Pescara e, nel corso della stagione, viene chiamato a guidare la prima squadra in Serie A dopo l’esonero di Bergodi. Seguono le esperienze in Lega Pro con Gubbio, Torres e Maceratese; in B approda nella stagione 2016-2017 alla guida del Perugia, con cui centra i play off e l’anno seguente viene chiamato in Serie A dal Sassuolo. Nella stagione 2018-2019 torna nel campionato cadetto sulla panchina del Benevento, con cui conquista i play off e l’anno seguente sempre in B con l’Empoli. L’ultima esperienza è in Lega Pro con la Triestina, squadra con cui ha ottenuto la qualificazione ai play off.

 

Adesso arriva l’occasione del Picchio, che gli si è presentata principalmente tramite proposta del direttore sportivo Marco Valentini, che da buon maceratese ha seguito in particolare la positiva esperienza con la “Rata” culminata con i playoff di C sei anni fa. Per Bucchi, che fino a qualche stagione fa veniva indicato dagli addetti ai lavori come uno dei più promettenti giovani allenatori dell’intero panorama calcistico italiano, si tratta di un possibile trampolino di rilancio, così come per l’Ascoli che vuole proseguire il proprio processo di crescita dopo l’ultima grande annata sotto la guida di Andrea Sottil.

 

Il nuovo tecnico bianconero sarà accompagnato nella sua esperienza da uno staff tecnico composto da quattro componenti: il vice allenatore Mirko Savini (anche lui ex Ascoli dal 2002 al 2004), il collaboratore tecnico Flavio Giampieretti, il preparatore dei portieri Andrea Mazzantini e il preparatore atletico Iuri Bartoli.




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X