Quantcast
facebook rss

Ascoli, ora si può iniziare a programmare: il diesse Valentini al lavoro su diversi fronti

SERIE B - All'indomani della presentazione di Cristian Bucchi come nuovo tecnico bianconero, in casa Picchio riprende la programmazione del prossimo campionato. Dalle trattative per i rinnovi di contratto alla questione relativa a Saric, sono numerosi i discorsi su cui il direttore sportivo dovrà soffermarsi nelle prossime settimane
...

 

di Salvatore Mastropietro

 

Sono stati circa venti giorni di fuoco in casa Ascoli. Dalle prime notizie sull’interessamento dell’Udinese per Andrea Sottil alla conferenza stampa di presentazione di ieri di Cristian Bucchi se ne sono fatte e – soprattutto – dette tante. Adesso, a poco più di tre settimane dal raduno fissato per giovedì 7 luglio, è finalmente arrivato il tempo di guardare avanti. I bianconeri sono attesi da un campionato che si preannuncia tanto affascinante tanto complicato, almeno considerando l’organico delle squadre partecipanti alla prossima Serie B, e per questo motivo occorrerà farsi trovare pronti fin dall’inizio.

 

Marco Valentini e Cristian Bucchi

L’obiettivo, come ribadito più volte anche ieri sia da Bucchi sia dal direttore sportivo Marco Valentini, è quello di continuare a lavorare su quanto di ottimo costruito nell’ultimo anno e mezzo di gestione Sottil. A livello tattico, il tecnico classe 1977 ha già detto che ha intenzione di proseguire con la difesa a quattro e con il centrocampo a tre, mentre per quanto riguarda l’attacco si valuteranno diverse soluzioni in base all’avversario di turno. Il gruppo sarà valutato meglio in quel di Cascia (dove il Picchio resterà dal 10 al 24 luglio), ma per il momento la palla passa al diesse maceratese, che ha il compito di lavorare su diversi fronti in vista del prossimo campionato.

 

Bidaoui

Capitolo uno: i rinnovi di contratto. Sebbene Valentini abbia affermato ieri in conferenza stampa di voler combattere il “malcostume” di considerare i giocatori in scadenza con oltre un anno di anticipo rispetto alla fine dei contratti, è chiaro che nelle prossime settimane andranno definite almeno un paio di situazioni tra i giocatori che hanno accordi fino al 30 giugno 2023. Tra questi c’è Soufiane Bidaoui, che continuerà ad assumere un ruolo centrale nel progetto tecnico bianconero e per il quale sono già partiti i contatti tra le parti. Un altro discorso da affrontare riguarda Nicola Leali.

 

Bellusci

Capitolo due: il rinnovo dei prestiti in scadenza. Non è un mistero che l’Ascoli voglia trattenere in organico tutti e tre i calciatori che al 30 di giugno faranno rientro ai rispettivi club di appartenenza: Giuseppe Bellusci, Frank Tsadjout e Fabio Maistro. Per il difensore, di proprietà del Monza neopromosso in Serie A, la strada sembra essere in discesa e, considerata anche la volontà già espressa del calciatore, non dovrebbero esserci particolari ostacoli. Anche per l’attaccante del Milan i discorsi tra le parti sono stati avviati ed entro i primi di luglio ci potrebbero essere delle novità, anche per quanto riguarda un trasferimento a titolo definitivo. Un po’ più complessa è, invece, la situazione relativa al trequartista di proprietà della Lazio, che potrebbe essere prima valutato in ritiro da mister Sarri.

 

Capitolo tre: il mercato in entrata e in uscita. Per quanto riguarda le cessioni, e non ne ha fatto mistero neanche ieri Marco Valentini, la pista più calda riguarda Dario Saric, cercato da almeno un paio di club di Serie A (Sampdoria, Torino e Udinese su tutti). Non sono, tuttavia, ancora pervenute offerte ufficiali.




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X