Quantcast
facebook rss

Andrea Antonini, prime parole da assessore regionale: «Massima responsabilità, punto su confronto e semplificazione»

ASCOLI - Una delle tre new entry della giunta Acquaroli è l'ex assessore comunale e provinciale, oggi al debuto a Palazzo Raffaello. Tra le tante deleghe, quelle su sviluppo economico, industria e artigianato: «Sarò in prima linea per sostenere le imprese che hanno subito danni importanti dall’alluvione. L'agricoltura deve puntare sulla qualità del prodotto marchigiano, ho in mente iniziative importanti»
...

 

di Luca Capponi 

 

Parole d’ordine: dedizione, confronto, semplificazione. Prima però i ringraziamenti di rito, nel giorno dell’insediamento ufficiale a Palazzo Raffaello: «Al presidente Acquaroli, al commissario della Lega Marchetti ed ai miei colleghi consiglieri per questa nomina e per l’importante ruolo che mi è stato dato, pieno di responsabilità».

 

Il ruolo a cui si riferisce l’ascolano Andrea Maria Antonini è quello di assessore regionale, arrivato da poche ore dopo il rimasto della Giunta seguito alle elezioni politiche dello scorso 25 settembre. A fronte dell’uscita degli eletti in Parlamento Mirco Carloni, Guido Castelli e Giorgia Latini sono arrivate le new entry Chiara Biondi, Goffredo Brandoni e, appunto, Antonini.

 

Andrea Maria Antonini

A quest’ultimo sono andate le deleghe su sviluppo economico, industria, artigianato, commercio, fiere e mercati, pesca marittima, tutela dei consumatori, internazionalizzazione, agricoltura, alimentazione, foreste, sviluppo rurale, agriturismo, zootecnia, industria agroalimentare, bonifica, produzione e distribuzione dell’energia, green economy, fonti rinnovabili, digitalizzazione, cooperazione internazionale allo sviluppo, Marchigiani nel mondo, caccia e pesca sportiva.

 

Tante carne al fuoco, dunque, per l’ex assessore comunale e provinciale, una carriera politica iniziata da giovanissimo (nel 1995, a soli 23 anni, divenne presidente del Consiglio comunale di Ascoli: un record) e proseguita fino ad oggi sempre in area centrodestra.

 

«Porterò avanti il mio compito con la determinazione e la dedizione che negli anni non mi sono mai mancate -dice-. Le deleghe sono tante, alcune veramente importanti, cercherò di adottare da subito un metodo che guardi al confronto con i cittadini e con le tante associazioni di categoria, garantendo continuità all’ottimo lavoro svolto dal mio predecessore Mirco Carloni».

 

«Cercherò ovviamente di dare delle priorità -continua Antonini-. Anzitutto sarò in prima linea per sostenere le imprese che hanno subito danni importanti dall’alluvione e per cui si rivela fondamentale intervenire immediatamente in maniera decisiva. Cercherò di tutelare il lavoro e la dignità del lavoro, fondamentali anche per immaginare uno sviluppo economico del territorio».

 

«Sul versante agricoltura puntiamo soprattutto sulla qualità, fondamentale, del prodotto marchigiano -prosegue-. A tal proposito mi farò portatore di iniziative importanti. Poi il discorso dell’energia, fondamentale per me che sono stato il promotore in Consiglio della legge sulle comunità energetiche rinnovabili; dobbiamo poter produrre e risparmiare energia e contribuire come Marche a far diventare l’Italia un soggetto autonomo e indipendente a livello da questo punto di vista, a maggior ragione in un momento delicato come quello attuale».

 

«Come dicevo, gli aspetti importanti sono tanti -conclude Antonini- Non dimenticheremo la banda larga per i piccoli comuni entroterra, con l’obiettivo di farli tornare ed essere dinamici e produttivi, così come guarderemo con interesse alla telemedicina. In tutto questo risulterà però necessaria la semplificazione burocratica per bandi, leggi e non solo, fondamentale per stare vicini alle richieste ed alle esigenze dei cittadini».

 

Acquaroli ufficializza la nuova giunta regionale: c’è l’ascolano Andrea Antonini, la vicepresidenza va a Saltamartini



Articoli correlati


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X